Cerca

La beffa

Rai, evasione col Fisco da 5 milioni di euro

Rai, evasione col Fisco da 5 milioni di euro

Noi paghiamo il canone e la Rai evade il Fisco. La storia surreale la racconta l'Espresso. Secondo quanto racconta il settimanale viale Mazzini avrebbe patteggiato con l'agenzia delle Entrate una sanzione di 200 mila euro a fronte di una multa di 5 milioni di euro. Il caso riguarda una maxi evasione realizzata attraverso fatturazioni illecite di film, documentari e serie tv comprate all'estero da intermediari svizzeri e altre società.

La mossa contro il Fisco - Ad aggirare i controlli del Fisco sarebbe stata Rai Cinema la società che si occupa di produzioni e dell'acquisto di diritti televisivi. "Non esiste nessun metodo Agrama", hanno ripetuto più volte i dirigenti della tv di Stato in merito all'inchiesta della procura di Roma, che da tre anni sta indagando su presunte irregolarità nella compravendita di pellicole e format. Il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza - alla fine di un'istruttoria iniziata nel 2011 - ha invece contestato alla Rai un'evasione milionaria per una serie di acquisizioni effettuate tra il 2003 al 2007. Il contenzioso è così passato all'Agenzia delle Entrate. L'attuale amministratore delegato di Rai Cinema Paolo Del Brocco ha deciso di patteggiare e chiudere la partita con "un'adesione" grazie a cui Viale Mazzini ha pagato una multa di poco inferiore ai 200 mila euro. "L'Agenzia ci ha contestato 5 milioni di euro", conferma un portavoce della Rai: "Gli abbiamo spiegato che per noi quelle somme erano deducibili. Loro erano di diverso avviso. Alla fine abbiamo proposto al Fisco di versare un importo molto più ridotto. Hanno accettato".

"Nessuno sconto" - Dall'Agenzia delle Entrate in merito alla vicenda fanno sapere che "Rai Cinema aveva indebitamente dedotto dal reddito costi in realtà indeducibili. L’Agenzia ha riconosciuto deducibile, in base alle norme, solo una parte dei costi, ha ricalcolato le imposte dovute e applicato le relative sanzioni: nessuno “sconto”, quindi, solo corretta applicazione della legge". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • portici

    portici

    04 Novembre 2014 - 18:06

    La testata dell'articolo parla di 5 milioni di evasione Però in fondo dell'articolo l'agenzia delle entrate chiarisce che il problema sta 'in 200000 euro e non 5 milioni. Pertanto chiedo alla redazione di non pubblicare l'articolo oppure se ha le prove, di un eventuale compromesso illegale, le esibisce.

    Report

    Rispondi

  • portici

    portici

    25 Ottobre 2014 - 22:10

    Come è possibile partire da 5 milioni e arrivare a 200000 euro? Sia la finanza che l'agenzia come hanno fatto a sbagliare fino a questo punto? Se questa interpretazione sull'accertamento l'avesse fatto un qualunque contribuente ,siate sicuro che l'agenzia non avrebbe accettato la buona fede e per di più avrebbe preteso il filo del accertamento

    Report

    Rispondi

  • portici

    portici

    24 Ottobre 2014 - 17:05

    Tra la rai e l'agenzia chi dice la verità?

    Report

    Rispondi

  • dadorso65

    21 Giugno 2014 - 14:02

    come al solito tutto cò che fa parte dello stato o statale non versa mai niente, e a farsene carico come al solito è sempre il cittadino. ABBASSO LO STATO

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog