Cerca

Mondiali 2014

Il Cile batte 3-1 l'Australia, Sanchez scatenato

0
Il Cile batte 3-1 l'Australia, Sanchez scatenato

All’Arena Pantanal, a Cuiabà, nel cuore del Mato Grosso, parte bene il Cile. Sanchez & company battono 3 a 1 l'Australia e agganciano gli olandesi alla testa del girone. La partita, che è andata a chiudere il primo turno del gruppo B, dopo la vittoria per 5 a 1 degli orange sulla Spagna, è stata la prima partita in notturna per gli italiani, ma nonostante ciò non ha fatto addormentare chi ha avuto l'ardore e lo spirito per restare sveglio.

Il Cile soffre - I sud americani vincono, ma soffrono. Il gol che apre la partita lo segna l'uomo più atteso, Alexis Sanchez, al 12', dopo un rimpallo. Il Cile entra subito in partita: colpi di tacco, doppi passi e assist, uno non troppo complicato che porta al 2-0 di Valdivia (gran sinistro). L'altro uomo atteso, Arturo Vidal, in campo per 60 minuti, al rientro dopo l’operazione al menisco, è apparso ancora lontano dalla migliore condizione fisica. Vidal, invece, si è mostrato nervoso: calcio alla bottiglietta una volta uscito dal campo. L'Australia dopo la seconda rete subita tenta la reazione, e da un errore del portiere nasce avversario nasce il gol di Cahill che ha il merito di sovrastare Medel sul cross di Franjic dalla destra. Poi però la squadra di Ange Postecoglou inizia l'assedio. Due colpi di testa di Cahill (gol giustamente annullato per fuorigioco) e Bresciano che ci prova e ci riprova, ma la fortuna non gira per la squadra in casacca gialla. I cambi sul fronte latino americano però regalano nuova energia alla Roja che chiude i conti con Beausejour.

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media