Cerca

L'esame di Libero

Daniela Santanchè, l'esame di maturità: "Allora in guerra coi cannoni, ora invece con lo spread"

Daniela Santanchè, l'esame di maturità: "Allora in guerra coi cannoni, ora invece con lo spread"

La belle epoque di inizio secolo come la sbornia di benessere degli anni Novanta, le pretese di egemonia del kaiser Guglielmo II in parallelo a quelle della Merkel, le ribellioni all’interno dell’impero dello zar di tutte le russie simili alla crisi ucraina.

E ancora. L’instabilità nelle colonie nord africane, fermenti di nazionalismo (che portarono allora al fascismo e al nazismo, oggi ai casi Le Pen, Grillo e Farage) come risposta popolare alla crisi economica. Sono tante le analogie tra l’Europa del 1914 e quella del 2014. Ma una mi colpisce più delle altre. In entrambi i casi si è reduci dai più lunghi periodi di pace mai vissuto sul vecchio continente. Nel primo caso non si guerreggiava dalla caduta dell’impero napoleonico, oggi dalla conclusione della seconda guerra mondiale. Quasi che senza devastanti distruzioni arrivi inevitabilmente il punto di crescita impossibile e quindi di crisi del sistema. Risolvibile una volta coi cannoni, oggi con la guerra dello spread. Otto milioni di morti nel primo caso, otto milioni di poveri in più nel secondo. Sempre guerra è.

di Daniela Santanchè
Deputata di Forza Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    27 Giugno 2014 - 08:08

    Capirai...che Forza Italia...!!!

    Report

    Rispondi

  • ceruzzo

    19 Giugno 2014 - 14:02

    Complimenti a chi le ha scritto il compitino.

    Report

    Rispondi

  • oroverde

    19 Giugno 2014 - 12:12

    testo efficacissimo nella descrizione dei fattori storico- sociali che hanno portato ad un conflitto senza precedenti e che ancora oggi potrebbero sforare in fatti altrettanto gravi e luttuosi. Complimenti alla Santanchè ha dimostrato perfetta conoscenza della lingua italiana mostrando un lessico agile e di facile lettura, compendiando in essa in modo efficace cento anni di storia europea.

    Report

    Rispondi

blog