Cerca

Come Michelle

Cristina Parodi pronta a tornare in Rai dà i voti allo stile di Bianca Berlinguer e Carlo Rossella

Cristina Parodi pronta a tornare in Rai dà i voti allo stile di Bianca Berlinguer e Carlo Rossella

Da anni è considerata un’icona di stile ed eleganza ma che avesse un lato modaiolo proprio nessuno riusciva a immaginarlo. Cristina Parodi però è una di quelle donne attente, molto attente all’abbigliamento e agli accessori. Lo avevamo intuito quando, qualche giorno fa, ha attirato l’attenzione mediatica del Bel Paese facendosi fotografare
alla festa per la vittoria elettorale di Giorgio Gori (diventato sindaco di Bergamo) con lo stesso vestito che Michelle Obama indossava il giorno in cui il marito Barack è stato eletto Presidente degli Stati Uniti. La conferma dell’esistenza della sua fashion soul arriva con Sei perfetta e non lo sai (Rizzoli, euro 15), una guida di stile in cui la Parodi si racconta. Liberoquotidiano.it l’ha incontrata in una suggestiva location, a Monticello Spa (Monticello Brianza, un piccolo
centro in provincia di Lecco) un luogo unico in cui la bellezza e l’eleganza diventano un tutt’uno con il relax. Ci ha raccontato perché, cavalcando la sua sfrenata passione per la moda, ha deciso di mettere nero su bianco alcune regole basilari in merito agli outfit da indossare in ogni circostanza e ci ha svelato qualche segreto in merito al suo futuro televisivo. Il suo nome, insieme a quello di Marco Liorni, infatti si rincorre da settimane nei corridoi di Viale Mazzini. Cristina e Marco dovrebbero essere i futuri conduttori de La vita in diretta, così pare vorrebbe la Sipra, così conferma a DavideMaggio.it il vicedirettore di Raiuno Maria Pia Ammirati. In realtà però ci sono ancora un po’ di punti interrogativi…

Sei perfetta e non lo sai è il titolo del libro, ma lei davvero non lo sa?
“Sì, come tutte le donne anche io non lo so e per questo seguo delle regole precise nella speranza di riuscire a esserlo. Tutte le donne possono esserlo seguendo qualche consiglio, è questo l’obiettivo del mio libro”.

Lei sfoggia spesso un look elegante e tendente al classico, è una scelta?
“Se per classico intende sobrietà sì, non mi piacciono troppo gli eccessi. Anche se in realtà negli ultimi anni ho imparato a osare un po’ di più. Il mio look è cambiato negli anni, se si guardano le foto di me il giorno della mia laurea all’Università Cattolica del Sacro Cuore, si può intuire il cambiamento”.

Quanto sono importanti i vestiti per una donna?
“Moltissimo, io quelli delle grandi occasioni li conservo ancora gelosamente. Per esempio il tailleur della prima puntata di Verissimo ce l’ho ancora”.

Interviene anche sugli outfit di suo marito Giorgio Gori?
“Lì c’è poco da intervenire, lui ha l’abito e la camicia per le uscite, jeans classico e maglioncino di una qualsiasi sfumatura di blu per il look casual”.

Una curiosità: perché ha deciso di indossare lo stesso abito di Michelle Obama alla festa per la vittoria elettorale di suo marito?
“So che sembrerà assurdo ma per scaramanzia”.

Scaramanzia? Non è stata una consapevole scelta mediatica?
“Lo avevo indossato al primo turno delle elezioni e aveva portato bene perché Giorgio era finito al ballottaggio in vantaggio, allora per il secondo turno ho deciso di rimetterlo e ha portato bene”.

Ma dove lo ha comprato?
“L’ho comprato su internet, un giorno che facevo shopping on line con i miei figli. Io preferisco andare in negozio e comprare, loro invece si divertono a fare acquisti su internet e la mamma serve per la carta di credito (ride, ndr). Spulciando su Asos l’ho visto e non ho capito subito che fosse quello di Michelle Obama ma mi sembrava molto simile, ho deciso così di comprarlo ma non avrei immaginato un'eco mediatica di questo tipo”.

Beh, l’occasione era ghiotta, l’avesse indossato in una normale cena di gala probabilmente non se ne sarebbe accorto nessuno. Adesso lo conserverà tra gli abiti delle grandi occasioni?
“Purtroppo no. Alla festa di fine campagna elettorale abbiamo fatto un’asta di beneficienza e mi hanno chiesto di offrirlo, ci ho pensato e alla fine ho detto di sì”.

Chi se l’è aggiudicato?
“Giacomo Agostini per sua moglie Maria. L’ha fatto passare per il regalo dell’anniversario di matrimonio di cui si era completamente dimenticato”.

Chi è il giornalista più elegante?
“Carlo Rossella”.

E la giornalista?
“Bianca Berlinguer”.

Cosa non può mancare nell’armadio di una donna elegante?
“Un bel cappotto, magari color cammello”.

Come nasce l’idea di scrivere questo libro?
“Inizialmente era un progetto tv, mi sarebbe piaciuto fare un programma televisivo che parlasse di moda ma poi sono andata via da Mediaset e quindi non se n’è fatto più nulla”.

Adesso è in Rai. Ci resterà?
“Il 25 presenterò i palinsesti”.

Quindi farà “La vita in diretta”?
“Non ho ancora firmato nulla”.

Beh, i vertici Rai pare ci tengano molto alla conduzione Parodi-Liorni nel pomeriggio di Raiuno.
“Vedremo, manca ancora una settimana, poi saprò cosa fare del mio futuro”.

Le piacerebbe lavorare con Marco Liorni?
“E’ un grande professionista, un collega che stimo molto”.

Avete lavorato insieme a Verissimo…
“E abbiamo lavorato bene, speriamo eventualmente di poter replicare”.

Liorni è un giornalista elegante?
“Sì, abbastanza…un po’ romanaccio eh (ride, ndr)”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog