Cerca

L'editoriale

Questo è un governo tutto chiacchiere e prelievi

27 Giugno 2014

7

Mi sarebbe piaciuto molto cominciare questo articolo raccontando che da martedì i contribuenti pagheranno meno tasse. Come è ovvio una buona notizia si legge con maggior piacere di una cattiva e di questi tempi Dio sa quanto ce ne sarebbe bisogno. Purtroppo, nonostante le promesse del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, il primo luglio non ci sarà nessun abbassamento delle imposte, ma al contrario un innalzamento di quelle che gravano sui risparmi. Come spiega il nostro Ugo Bertone, con il nuovo mese scatta la nuova fregatura, che non colpisce, come si vuole far credere gli speculatori e chi campa sulle rendite, ma tutti coloro che nel corso di una vita di lavoro sono riusciti a mettere da parte qualche soldo. Con la scusa di voler adeguare l’imposizione fiscale sugli investimenti a quella europea, di fatto il governo ha introdotto una tassazione che colpisce ogni forma di risparmio, da quello in azioni a quello messo nei fondi di investimenti, conti correnti compresi. Dal salasso sono esclusi solo i quattrini ricavati con i titoli di Stato, ma come è noto quelli ormai rendono quasi nulla e dunque a guadagnarci è solo lo Stato. (...)


Clicca qui, acquista una copia digitale e leggi l'editoriale completo di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giovannialduini

    30 Giugno 2014 - 07:07

    Lasciamo Berlusconi alle cure dei magliari e delle allegre donzelle. Prendiamo atto che abbiamo sostenuto un traditore della peggior specie e cancelliamolo dalla nostra memoria.

    Report

    Rispondi

  • forcone

    27 Giugno 2014 - 21:09

    si voleva indagare sulle ruberie de politici, invece hanno avuto fifa il 40,8% degli italiani, è lì che c'è il marcio nei sinistroidi che vivono di rendita sindacalisti,pubblico impiego e pensionati.

    Report

    Rispondi

  • gigi0000

    27 Giugno 2014 - 16:04

    Ho sempre più l'impressione che il 40,8% degli italiani sia deficiente ed un'altra grande parte ignorante inverosimilmente. Qualcuno sarebbe in grado di calcolare quanti quattrini ci ha già sottratto Renzi e quanti ce ne leverà entro Natale? Se non vi fossero deficienti ed ignoranti, non ci troveremmo in una situazione simile.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media