Cerca

Bordata

Ue, Renzi: "Non ho mai fatto il nome di Letta per la presidenza"

Ue, Renzi: "Non ho mai fatto il nome di Letta per la presidenza"

Nell'accordo che Matteo Renzi è andato a stringere a Bruxelles non rientra certo il futuro di Enrico Letta. Il premier ha silurato il suo predecessore senza fare complimenti. La nomina di Letta in Europa è andata magicamente in fumo. "Questa ipotesi di Letta l’ho letta sui giornali italiani e avanzata da politici italiani, fonti qualificate, ma non dalle cancellerie europee", ha dichiarato Renzi spiegando come l'intricato incastro delle nomine Ue ricordi "la cencelliana memoria italiana". "Se ci sono tre presidenze (il Consiglio, la Commissione e la Bce) - ha continuato - è difficile pensare che su tre presidenze, due spettino all'Italia".

Vertice flop - Soddisfatto di aver perso l'occasione per assicurare all'Italia le poltrone che contano  perdona pure la Merkel per le sue politiche europee. "Con la Merkel abbiamo discussioni e confronti quotidiani - ha spiegato - io sono considerato tra quelli che ha innovato la politica italiana perché ha smesso di considerarla colpevole di tutto e responsabile di tutto". Secondo il presidente del Consiglio, infatti, "se l’Italia ha problemi la colpa è dell’Italia".

Rimprovero alla Merkel - Così, dopo aver assicurato alla cancelliera tedesca che l'Italia non farebbe mai "ciò che ha fatto la Germania nel 2003", e cioè sforare il tetto del 3%, ci ha tenuto a sottolineare che l'Italia non è nella Ue "con il cappello in mano", ma è "un grande Paese che non ha timori reverenziali verso nessuno". Staremo a vedere. Ma intanto le poltrone che contano le regaliamo agli altri Paesi...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • filder

    28 Giugno 2014 - 16:04

    Renzi: non ho fatto mai il nome di Letta: MALE! e perché non lo ha fatto? Lui è un Egoista,un Bugiardo per non aver mantenuto più volte la parola data e se vogliamo, con tutto il suo 40% elettorale dalle Europee,rimane ancora un abusivo accerchiato dalle sue primedonne che ne promettono una e ne fanno un altra,così come il loro padroncino.

    Report

    Rispondi

  • pasquino del3mi

    28 Giugno 2014 - 08:08

    MA CHE BELLO, il venditore di tappeti, adesso ci ripropone per la comunita europea dalema,le novità del PD sono favolose, non cambiano mai, che ha fatto questo signore in passato per la crescita italiana?la publicita alle barche a vela, e come si prendono le case del comune a pochi soldi, per il resto decidete voi

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    27 Giugno 2014 - 20:08

    Questo soggetto è molto pericoloso, affonderebbe anche sua madre pur di non averla tra le "palle". E' un arrivista senza scrupoli a tal punto da farci affondare pur di brillare in Europa. Ne riparleremo presto, dopo luglio per i nuovi balzelli e poi all'arrivo della Tasi per non parlare di eventuali ulteriori ritocchi per la "sua" felicità.

    Report

    Rispondi

blog