Cerca

Stato islamico

Iraq, la minaccia del califfo al-Baghdadi: "Conquisteremo Roma e il mondo"

Iraq, la minaccia del califfo al-Baghdadi: "Conquisteremo Roma e il mondo"

"Marcerete su Roma e prenderete possesso della Terra, a Dio piacendo". E' il messaggio che Abu Bakr al-Baghdadi, il "califfo" autoproclamato dello "Stato islamico" che si estende fra l'Iraq e la Siria, ha rivolto a tutti i musulmani nel suo appello messo in rete dal 3 luglio. Il riferimento di al-Baghdadi è a un hadith (detto attribuito al profeta Maometto) in cui, secondo la tradizione, con una metafora aveva invitato i fedeli a diffondere l'Islam in ogni parte del mondo, auspicando la nascita di una sorta di nuovo impero islamico. Lo scorso 1 luglio invece, aveva minacciato gli Stati Uniti, parlando di un attacco peggiore di quello dell'11 settembre.

"Stato islamico" - Delle minacce che non sono da sottovalutare, anzi. Quando c'è di mezzo il terrorismo, un nemico invisibile e spesso deterritorializzato, non c'è mai da essere sicuri. "Coloro che possono immigrare nello stato islamico dovrebbero farlo perché l'immigrazione nella casa dell'Islam è un dovere" ha dichiarato al-Baghdadi nel messaggio audio postato su un sito web utilizzato dal gruppo, in precedenza conosciuto come Stato Islamico dell'Iraq e del Levante. "Affrettatevi o musulmani a venire nel vostro stato. E' il vostro stato. La Siria non è per i siriani e l'Iraq non è per gli iracheni. Questa terra è per i musulmani, tutti i musulmani", ha detto ancora, citato dal sito internet del giornale The Telegraph.

Mogherini: "Prendetelo sul serio" - La minaccia dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isil) di conquistare Roma "va presa sul serio" perché è una minaccia alla "capitale della cristianità". Così la ministra degli Esteri italiana, Federica Mogherini, parlando ai microfoni di Radio Capital. "Che poi si traduca in una minaccia fisica o che resti solo a livello simbolico è comunque una minaccia seria anche perché vediamo cosa sta succedendo rispetto ai cristiani" nel mondo, ha proseguito Mogherini facendo riferimento anche all'attività di Boko Haram in Nigeria. "E' da prendere molto sul serio quello che sta succedendo nel mondo arabo" e "la cosa fondamentale è capire cosa sta succedendo nel mondo arabo e islamico", ha detto la ministra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bartolomeoromano21

    19 Gennaio 2015 - 12:12

    Venite venite che per ogni italiano caduto in battaglia si porterà 100 di vuoi

    Report

    Rispondi

  • jerico

    10 Settembre 2014 - 08:08

    Co... di un musulmano ,vuoi venire a Roma ? Bene, Ti isseremo sul più alto minareto della moschea di Roma a seccare al sole...

    Report

    Rispondi

  • marco53

    04 Settembre 2014 - 18:06

    Con i comunisti al governo e con Bergoglio che benedice i fratelli musulmani può succedere di tutto, anche questo!

    Report

    Rispondi

  • carmelo.brullo

    26 Agosto 2014 - 09:09

    se questo Gesù non voglia, dovesse accadere l'unica soddisfazione sarebbe quello di vedere tutti i cattocomunisti merd.acce, e rinnegati impalati prima di vedermi impalato, a meno che gli italiani veri non s'incazzino molto prima della presa del potere dei musulmani, e procedano di conseguenza.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog