Cerca

La svolta

Israele, 17enne palestinese bruciato vivo: arrestati 6 ebrei, "movente nazionalista"

Israele, 17enne palestinese bruciato vivo: arrestati 6 ebrei, "movente nazionalista"

Movente "nazionalistico": con questa accusa la polizia israeliana ha arrestato sei ebrei ritenuti responsabili dell'omicidio di Muhammed Abu Khdeir, il 17enne palestinese bruciato vivo giovedì mattina in una foresta nei pressi di Gerusalemme. "Sono soddisfatta, ma non riesco ad avere pace nel mio cuore - ha commentato la madre del ragazzo, Suha -. Gli faranno solo delle domande e poi li lasceranno liberi, dovrebbero invece trattarli come trattano noi, demolendogli le case". Poche ore prima della svolta, il presidente di Israele Shimon Peres aveva promesso: "Andremo in fondo a questa tragedia, i colpevoli saranno puniti dalla giustizia". "Un omicidio è un omicidio - aveva sottolineato Peres da Sderot, la città più martoriata dal lancio di razzi dalla striscia di Gaza da parte di Hamas -, non c'è differenza fra sangue e sangue, e chi lo commette è un assassino che deve essere punito con tutta la forza della legge, che sia arabo o israeliano". A Hebron, invece, è stato arrestato Hossam Dufesh, un palestinese ritenuto dagli inquirenti un "complice" nel rapimento dei tre ragazzi israeliani rapiti in Cisgiordania.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gios78

    09 Luglio 2014 - 18:06

    Nei paesi civili si fa così. Si indaga, si arresta, si processa, si condanna o si assolve. Da Israele, grande democrazia occidentale, non ci aspettavamo niente di diverso. In Palestina si addestrano terroristi e si lanciano razzi col benestare delle autorità che nel caso specifico sono rappresentate da due organizzazioni terroristiche.

    Report

    Rispondi

  • Joachim

    07 Luglio 2014 - 10:10

    Israele sempre nel mio cuore....ma codesto assassinio deve essere punito con la morte dei sei assassini.....gli assassini sono solo assassini e non posson vivere in Israele inpuniti . Israele come puoi vivere, cosa dirai alla madre della piccola vittima dell'odio stupido e nemico della pace umana. Il mio cuore è con Israele ma i figli di Palestina sono figli di noi tutti e chiedono giustizia.

    Report

    Rispondi

blog