Cerca

Conotratti

Michele Santoro, ecco perché il ritorno in Rai è impossibile

Michele Santoro

In questi bollenti giorni di mercato televisivo, con l'addio di Giovanni Floris alla Rai (destinazione La7, forse: la firma ancora non ci sarebbe), tiene banco anche il contratto di Michele Santoro. Si sussurra che potrebbe mollare Urbano Cairo e La7, appunto. Si dice anche che l'editore malsopporti il teletribuno, che sarebbe dunque pronto a ritornare in Rai, proprio per prendere il posto di Ballarò. Ma come spiega Dagospia il ritorno di Santoro a Viale Mazzini, almeno per il 2014-2015, è impossibile. Perché? Semplice, la firma di Santoro sul contratto con La7. Un contratto che prevede anche una prima serata per AnnoUno, il programma condotto dalla santorina Giulia Innocenzi, che con le puntate di "lancio" del format ha ottenuto ottimi risultati di ascolto. Dunque, ad oggi, il ritorno di Michele in Rai è impossibile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marco50

    07 Luglio 2014 - 17:05

    Rai 3 e La 7 hanno lo stesso padrone, il PD. Ora sta avvenendo un retrouvailles tra questa gauches caviar,potranno così discutere in modo politicamente corretto delle loro marchette,non sanno però che, in caso di rivoluzione,le tricoteuse si interesseranno, per prima cosa dei loro piselli d'argento.

    Report

    Rispondi

  • Massimo Simon

    07 Luglio 2014 - 17:05

    Ci manca questo coglione.

    Report

    Rispondi

blog