Cerca

Il no di Dubai

Amedeo Matacena, gli Emirati Arabi negano l'estradizione

Amedeo Matacena

Gli Emirati Arabi hanno negato l’estradizione dell’ex parlamentare di Forza Italia Amedeo Matacena, condannato per concorso esterno in associazione mafiosa. Lo ha reso noto uno dei legali di Matacena, Enzo Caccavari. L’ex deputato, latitante a Dubai, risulta coinvolto anche nell’inchiesta che ha portato, tra gli altri, all’arresto dell’ex ministro dell’Interno, Claudio Scajola, e della moglie dello stesso Matacena, Chiara Rizzo, entrambi ora ai domiciliari. L’estradizione era stata richiesta dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emigratoinfelix

    13 Luglio 2014 - 20:08

    Quello di concorso esterno in associazione mafiosa e´un reato per cosi´dire onirico,contemplato soltanto in Italia contro ogni principio di diritto e soltanto perche´preteso dalla potentissima casta dei Pm di magistratura democratica.Gli emirati,da Stato realmente sovrano e forte hanno respinto la richiesta di estradizione,no riconoscendo l´esistenza di tale reato.Regolare.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    13 Luglio 2014 - 19:07

    tanto tua moglie agli arresti paga per te, che vigliacco, per fortuna molti del suo partito sono in galera

    Report

    Rispondi

  • antari

    13 Luglio 2014 - 18:06

    L'ennesimo latitante ex PdL protetto da soldi all'estero...

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    13 Luglio 2014 - 18:06

    Ma perchè negli Emirati non ci spediamo a calci in kul0 pure Sciaboletta e la Lady Puttanella ? Via dall' Italia tutti gli amikazzi di Silvio!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog