Cerca

Corruzione

Arrestato ex direttore dell'Agenzia delle Entrate della Campania

Arrestato ex direttore dell'Agenzia delle Entrate della Campania

Bufera giudiziaria sul Fisco. Arresti domiciliari per l'ex direttore dell'Agenzia delle Entrate della Campania, Enrico Sangermano. L'accusa è di corruzione, concussione, abuso d'ufficio e falso ideologico. Domiciliari anche per Silvana Pane, titolare di una società a Piano di Sorrento. Indagati anche Mattia Barricelli, attuale direttore provinciale dell'Agenzia delle Entrate di Napoli 2, e Salvatore Cortese, capo del settore controlli presso la direzione regionale Campania dell'Agenzia delle Entrate. Entrambi sottoposti a interrogatorio preventivo finalizzato all'eventuale sospensione dagli uffici pubblici.

Le indagini - L'inchiesta è stata condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli. Le indagini sarebbero partite da alcuni provveddimenti di annullamento in autotutela disposti da Sangermano, a favore della società Immobilgest Srl,facente parte di un gruppo con a capo a Fedele Ragosta, per il quale erano già state disposte misure cautelari nel 2012. Complice del fatto sarebbe stato Baricelli quando deteneva la carica di direttore pro tempore dell'Agenzia delle Entrate di Salerno. Sangermano, inoltre, avrebbe concesso un'agevolazione fiscale indebita alla Globeco Spa, azienda di Silvana Pane, in cambio dell'assunzione del nipote, che percepiva regolare stipendio pur non svolgendo alcuna attività.
Il favoreggiamento è poi stato disconosciuto dalla direzione centrale dell'Agenzia delle Entrate.A carico di Sangermano si aggiungono anche indagini attraverso intercettazioni telefoniche e perquisizioni, come quella che nel 2012 ha rinvenuto nell'abitazione dell'ex direttore banconote per 40 mila euro, il cui possesso era stato giudicato ingiustificato. L'Agenzia delle Entrate ha offerto la totale disponibilità per far luce sul fatto e, tramite un comunicato si dice pronta ad adottare il pugno di ferro contro i comportamenti disonesti, "Puniremo duramente i colpevoli".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oasis77

    15 Luglio 2014 - 19:07

    Nooooo!!! Credo che dobbiate controllare meglio la notizia.. Un dirigente statale inquisito!!?! A napoli!!??? Non è possibile.. Ma se sono tutti onesti, professionali, seri, incorruttibili! Almeno così dichiarano a napoli. Mah...

    Report

    Rispondi

blog