Cerca

Mattias Mainiero risponde a Franco Menici

In tv tutto è diverso

0

Ho letto con molto interesse la risposta che ha dato al lettore Fassone e sinceramente è la prima volta, caro Mattias Mainiero, che non mi ha soddisfatto affatto. Che fa la vittima? Io non credo assolutamente che i Floris, i Santoro e i Vespa siano il potere ed il Verbo. Anzi, ultimamente, sono diventati insulsi e noiosi e pertanto chi meglio di lei e di Giordano può darci delle risposte vere per i problemi che si presentano inevitabilmente tutti i giorni? Che ne pensa?


Franco Menici
e.mail


I Floris, i Santoro e i Vespa, caro Menici, non sono il potere e non sono il Verbo, e questo lo sa lei, lo so io e lo sanno anche loro. Però i Floris, i Santoro e i Vespa lavorano in tv. Significa che ogni settimana, e più volte ogni settimana, compaiono in video, entrano nei salotti degli italiani, parlano direttamente con loro. Vuol dire che, considerato il mezzo con cui comunicano, hanno una capacità di presa, e se vogliamo anche di condizionamento, sui telespettatori superiore a quella dei giornalisti della carta stampata. Loro sono lì, fisicamente presenti, faccia a faccia con chili ascolta. E, sempre considerato il mezzo, hanno anche un bacino di ascoltatori superiore rispetto ai lettori di un quotidiano. Un tasto del telecomando pigiato ed eccoli lì. Il giornale no, il giornale è diverso: si deve uscire di casa, o dall’ufficio, andare in edicola, pagare, sfogliare, leggere. Un tasto, un semplice tasto. Comprenderà che così tutto è più diretto, semplice, anche più persuasivo. Se a ciò aggiungiamo che i Floris, i Santoro e i Vespa non sono gli ultimi arrivati, che sanno fare il proprio mestiere, che hanno esperienza da vendere, il quadro è completo. Dopodiché, è ovvio: non faccio la vittima, faccio solo il giornalista di un quotidiano, consapevole di cosa significhi questo e onorandomi di rispondere alle domande sue e degli altri lettori. Sono qui per questo, ogni giorno, e ogni giorno do la risposta che ritengo giusta, nella speranza che giusta lo sia sul serio. Tutto qui. P.S. E comunque a me Vespa piace, ancora di più quando non affronta temi politici. E’ un grande cronista, e nel nostro mestiere questo è un vero complimento.

mattias.mainiero@liberoquotidiano.it

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media