Cerca

La macabra scoperta

Corleone, cadavere di un 87enne trovato in campagna. La badante: "L'ho seppellito per tenerne la pensione"

Corleone, cadavere di un 87enne trovato in campagna. La badante: "L'ho seppellito per tenerne la pensione"

La polizia scientifica di Palermo ha rinvenuto oggi, mercoledì 16 luglio, il cadavere di un uomo sotterrato nella campagna di Contrada Piano di Corte, alla periferia di Corleone. Secondo le congetture investigative si tratterebbe del cadavere di Antonino Cutrò, pensionato di 87 anni, morto uffiosamente - dato che all'Inps risultava vivente - due anni fa per cause naturali A seppellirlo è stata la sua ex badante, Maria Antonietta Di Mattia, 50 anni (nella foto, da ilsitodipalermo.it), che assisteva l'anziano da 20 anni, per continuare a riscuotere la pensione.

Uomo fantasma - La notizia ha sconvolto l'intera Corleone perché di Antonino Cutrò, chiamato dai compaesani "zio Ciccio" si erano perse tracce da due anni, esattamente da quando era morto. I poliziotti hanno iniziato ad indagare sul caso in seguito a una fonte confidenziale. In particolare la fonte avrebbe riferito loro sulla possibilità che la badante di Cutrò avesse occultato il cadavere, senza comunicare il decesso, al fine di continuare a percepirne la pensione. La polizia ha quindi accertato presso l'Ufficio postale che la pensione veniva erogata normalmente dall'Inps e fatta coinfluire in un libretto postale cointestato all'anziano e alla badante.

Le indagini - Appurato che per la Cassa previdenziale l'uomo era ancora in vita, la polizia si è recata nella abitazione della donna, dove entrambi risultavano domiciliati, trovando però soltanto la donna la quale ha fornito spiegazioni poco convincenti sull'anziano, dicendo che si fosse trasferito altrove. Intimorita e spaventata per le conseguenze, la donna ha subito contattato il suo legale ed insieme si sono recati al commissariato di polizia, dove ha alla fine testimoniato tutta la situazione. Ha raccontanto di averlo accudito fedelmente nel corso degli ultimi 20 anni e di averlo trovato, nel novembre del 2012, senza vita all'interno della sua abitazione. Quindi, la paura di poter perdere i benefici acquisiti dalla presenza al suo fianco, sarebbe stato il presupposto su cui si è fondata una messinscena durata quasi due anni.

La scoperta - Questa mattina, dopo che la donna ha ha fornito la località dove poter trovare il cadavere, la macabra scoperta da parte della scientifica, che hanno ritrovato il cadavere avvolto in un sacco nero della spazzatura a meno di un metro da terra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog