Cerca

La lettera

Boeing abbattuto, il padre di una vittima scrive a Putin: "Grazie per aver ucciso mia figlia"

Boeing abbattuto, il padre di una vittima scrive a Putin: "Grazie per aver ucciso mia figlia"

In Olanda la regina piange. Piange per i parenti delle vittime e non si dà pace. Nei Paesi Bassi la tragedia del Boeing 777 della Malaysia Airlines è vissuta per ora con incredulità, dolore e una strana rassegnazione. La gente sul web si sfoga, invece, pone questioni, s'interroga sull'attività (poca) ai piani alti sulla questione (soprattutto dalla Russia la voglia di collaborare per far luce sulla tragedia è scarsa), si dà da fare e s'infuria e si dispera pure come d'altra parte è normale, date le circostanze: 300 morti. Quella di Hans de Borst, invece, è una storia diversa. Sua figlia è morta su quel maledetto aereo, il 17 luglio 2014 e tutto il suo dolore l'ha riversato in una missiva indirizzata direttamente a Mosca.

La lettera - Hans ha scritto all'uomo che ritiene averla uccisa uccisa, ma non ha fatto domande, non ha posto questioni, non ha chiesto giustizia. Ha scritto a quello che bolla come l'assassino di sua figlia, Vladimir Putin, e lo ha ringraziato per averle tolto l'unica cosa davvero importante della sua vita. "Signor Putin, ringrazio lei e i separatisti per aver ucciso la mia amata e unica figlia Elsemiek. Lei non la conosceva, signor Putin. Aveva 17 anni. Lo sa che voleva diventare ingegnere? Sa cosa avrebbe fatto l’anno prossimo con le sue amiche del cuore?". Hans non si ferma, ma anzi rilancia: "Signori di cui sopra, spero siate orgogliosi di averle sparato, spezzando la sua giovane vita e in questo modo, il suo futuro". La ragazza si stava recando in Malesia con la madre, il compagno di lei e il fratello. Una vacanza a Kuala Lumpur. Invece ha trovato la morte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zhoe248

    23 Luglio 2014 - 07:07

    Perdere un figlio è la cosa più terribile per un genitore, però dovrebbe chiedere qualche spiegazione a chi ha dato il benestare a far sorvolare quella zona di guerra.

    Report

    Rispondi

  • angeloprov61

    23 Luglio 2014 - 00:12

    Povero uomo, io dico che deve ringraziare anche la merkel e l'europa che parlano parlano e poi davanti a putin hanno paura, dico io, signori e questa l'europa????

    Report

    Rispondi

blog