Cerca

lettere al direttore

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Bergamini

Silvio perdona
l'ex frondista Deborah
A lei posto sicuro in Emilia

Candidata alla Camera col Pdl. Nell'agosto 2011 aveva aderito al gruppo di contestatori della manovra-bis dell'ultimo governo Berlusconi

Silvio perdona
l'ex frondista Deborah
A lei posto sicuro in Emilia
Nel 2007, quando stava in Rai, era stata coinvolta nel caso della "struttura Delta"

 

Potremmo chiamarla la "figliol prodiga", anche se, a differenza di Giorgio Stracquadanio, Deborah Bergamini dal Pdl non se ne era mai andata. Dall'agosto 2011, però, era annoverata tra i "frondisti del Pdl" insieme allo stesso Stracquadanio, a Martino, Crosetto, Versace, Bonciani, Bertolini, Moles e Mazzucca: quel gruppo, cioè, che aveva prennunciano emendamenti al decreto che conteneva la manovra aggiuntiva mettendo in discussione la leadership indiscussa di Silvio Berlusconi.

Il Cavaliere, che conobbe nel 1999 durante una intervista per l'emittente televisiva Bloomberg a Londra, deve averla perdonata visto che la Bergamini, 36 anni, compare al quarto posto nelle liste Pdl in Emilia Romagna per le elezioni della Camera dei deputati: una posizione "sicura", visto che stando ai sondaggi gli azzurri dovrebbero portare a Montecitorio da quella regione 6 o 7 candidati.

Deputata, la Bergamini era diventata nel 2008, dopo diversi anni trascorsi in Rai che le erano costati l'accusa di essere parte della famigerata "struttura delta", ossia il gruppo di dirigenti Rai e Mediaset che avrebbero lavorato in maniera occulta concordando reciprocamente palinsesti, veicolando il taglio delle notizie da mandare in onda, il tutto allo scopo di favorire l'interesse della concorrente Mediaset e del governo guidato da Silvio Berlusconi. Tesi peraltro smontata nel corso degli audit della commissione d'inchiesta interna della Rai e dai successivi approfondimenti della magistratura.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • larussa

    22 January 2013 - 19:07

    Un titolo del genere mi ricorda regimi dittatoriali o i monarchi del passato che decidevano soltanto loro della sorte di una persona.

    Rispondi

  • KING KONG

    22 January 2013 - 17:05

    indubbiamente un programma coi fiocchi...e chi invece vuole votare per dei programmi dovrà affidarsi al buon Giannino che, tra l'altro, ha sconfessato il berlu già da un bel po'

    Rispondi

  • fiampcm

    22 January 2013 - 15:03

    Tanto la Deborah Bergamini quanto Antonio Martino sono hanno le teste più lucide del Centro Destra.

    Rispondi

  • Fr@ncesco

    22 January 2013 - 15:03

    perché oramai hanno capito che Berlusconi è in corsa per vincere. La campagna elettorale servirà solo per illustrare la catastrofe che scaturirebbe da un eventuale governo inciucista Monti-Bersani, e fidatevi che gli italiani capiranno perfettamente tale pericolo e se ne terranno alla massima distanza...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Shopping

blog

Tommaso Labranca
Luoghi comuni per gente comune

Forza Chiara!

di Tommaso Labranca