Cerca

Regno unito

Il bimbo ha il marchio del Diavolo, polemiche sulla prima pagina scabrosa del Sun

Il bimbo ha il marchio del Diavolo, polemiche sulla prima pagina scabrosa del Sun

Il Sun si sa, non è in assoluto il quotidiano più autorevole in terra d'Albione. Si occupa di frivolezze a dirla tutta, di notizie di colore in senso lato ma pure in senso stretto (il cardigan rosso di David Beckham fu la notizia del giorno, per dire) . Ora il daily tabloid è al centro delle polemiche per il pezzo finito in prima pagina su un ragazzino di quattro anni trovato mezzo nudo con "il marchio del diavolo" stampato sul petto.

Il marchio del diavolo - Il quotidiano è stato condannato un po' da chiunque per aver dato il là a una caccia alle streghe senza senso e per aver condannato platealmente un bambino titolando il pezzo senza mezzi termini BOY, 4, HAS MARK OF DEVIL, in caps lock. La madre del bimbo aveva proclamato preoccupata: "Basta guardarlo, mi ha fatto tremare, qualcosa di innaturale ha visitato il mio ragazzo". La storia spiega che il marchio è apparso il 23 maggio e altri particolari scabrosi di questo tipo. Il giornale però non concede mezza riga sul fatto che i genitori del bimbo potrebbero esser stati pagati per raccontare la storiella.

Replica Tory - La vicenda, va da sè, ha scatenato ogni tipo di replica e ogni tipo di commento, disgustato nella maggior parte dei casi. Sarah Wollaston, il deputato Tory, Parlando al Guardian, ha detto "E' un titolo assolutamente scandaloso, e collegare un'immagine del genere a un bambino è del tutto inadeguato ad ogni livello. E' una notizia non va assolutamente presa a cuor leggero." Continua la conservatrice. "Che giustificazione può avere un'affermazione del genere, dire che questo bambino è segnato dal diavolo? In tanti anni di spazzatura prodotti dal Sun, questo è il pezzo più irresponsabile di giornalismo che abbia mai letto" 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog