Cerca

L'editoriale

Più che con Gesù prendetevela con i criminali

30 Luglio 2014

1

Rossella Orlandi è una signora paciosa. Le immagini la ritraggono con un filo di perle al collo e un bel sorriso incorniciato da un rossetto rosso fuoco. Del resto la nuova direttrice dell’Agenzia delle Entrate deve rappresentare il Fisco dal volto umano, dopo quello un po’ inumano incarnato dal suo predecessore. Non che Attilio Befera fosse un cattivo, tutt’altro, ma esigenze di copione e soprattutto di bilancio dello Stato lo hanno indotto a mostrare ai contribuenti la faccia truce dell’Agenzia. Sotto la sua gestione gli ispettori delle tasse sono divenuti super aggressivi, al punto che perfino un tipo come Vincenzo Visco, già noto con il soprannome di Vampiro ai tempi di Prodi, ha manifestato qualche perplessità, sostenendo che sotto ricatto di multe milionarie si costringono gli imprenditori a fare adesioni in base a violazioni che in parte non c’erano o non c’erano per niente. (...)


Clicca qui e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro in versione pdf

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fossog

    30 Luglio 2014 - 16:04

    Gesù ? Gli stupidi pensano con le ignoranze di due millenni fà. A volerne, di filosofie, ce ne sono tante più moderne, RAZIONALI, e al passo con la realtà dei tempi. LE TASSE SONO COLPA DEI DELINQUENTI CHE LE IMPONGONO, quando Queste sono Tali e Tante da essere TRUFFA. Non c'entra la religione, ANCHE se nel caso Cattolicesimo c'entrano le SOVVENZIONI RUBATE dal Vaticano alle nostre Tasse.

    Report

    Rispondi

media