Cerca

Questione di tempo

La Juventus non si sblocca, con il Cesena solo 0-0. Allegri: "Ancora molto da lavorare"

La Juventus non si sblocca,  con il Cesena solo 0-0. Allegri: "Ancora molto da lavorare"

La Juventus pareggia 0-0 allo stadio Dino Manuzzi nella amichevole contro il Cesena, giocatasi ieri giovedì 30. Niente reti, alcune incertezze e pochi convincimenti tecnici. Anche con il rientro dei nazionali, il debutto al 1' di Pereyra e lo sbarco di Evra, il precampionato juventino parte a rilento. Il Cesena ha fatto comunque bene, apparendo organizzato e con la nuova maglia rosa in onore di Marco Pantani.

Parita piatta - Dopo il colpo basso subìto durante l'amichevole col Lucento, conclusa 2-3, Massimiliano Allegri non ha trovato la vittoria nemmeno con il neopromosso Cesena e ha dovuto accontentarsi di un pareggio. Abbandonato l'esperimento del 4-3-2-1, il tecnico della Juventus è ricorso al vecchio e sicuro modulo 3-5-2, ottenendo comunque poco. Pochissime le palle gol: prova a sbloccare Andrea Pirlo al 5' su assist di Giovinco ma Leali si distende bene e mette in angolo. Il Cesena replica al 26' con una gran botta da fuori di Defrel. Poi praticamente più nulla.

Nuove strategie - Allegri tuttavia si sente sicuro e postivo: "L'atteggiamento dei miei mi è piaciuto. E' vero che non abbiamo avuto tante occasioni ma ho avuto buone risposte stasera e peraltro non ci sono stati infortuni. Dobbiamo ancora trovare la condizione giusta però in fondo dobbiamo ancora conoscerci, è il terzo giorno che lavoriamo tutti insieme. Obiettivi? Restano i soliti, continuare a vincere in Italia e far meglio in Champions". Quindi molto da lavorare per studiare convincenti strategie. Intanto, oggi, è ufficialmente sbarcato Evra, apparso sereno e in gran forma per cominciare la sua nuova stagione in Seria A. E poi c'è Romulo, che Marotta vede sempre più in bianco nero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • er sola

    31 Luglio 2014 - 22:10

    E' vero, come dice il mister c'è ancora tanto da fare, intanto cominciasse ad andarsene lui.

    Report

    Rispondi

  • antari

    31 Luglio 2014 - 21:09

    Questi risultati erano prevedibili perche' alla Juve manca attualmente un uomo fondamentale: quello col fischietto.

    Report

    Rispondi

blog