Cerca

Anniversari

Il semaforo compie cento anni: ecco come e dove è nato

Compie cento anni ma li porta benissimo. E' il semaforo che con le sue tre luci "dirige" il traffico della strada. Ci fa frenare, rallentate e poi ripartire. Il primo semaforo è stato installato cento anni fa, il 5 agosto. del 1914 a Cleveland, nell'Ohio. Fui ideato da James Hoge all'incrocio tra East 105 e la Euclide Avenue. All'avvenimento - come ricorda l'Avvenire - erano presenti molte autorità e giornalisti. Naturalmente era un semaforo molto diverso da quelli che conosciamo noi: il regolatore del traffico aveva solo due colori, il rosso e il verde ed era azionato a distanza da un vigile.

La diffusione - Nel 1922 questo sistema arriva in Europa: la prima città a vedere le "luci" del semaforo è stata Parigi nel 1922. Da quel momento il semaforo si diffuse in tutte le grandi città compreso Milano dove arrivò nel 1925. Il primo incrocio meneghino ad essere regolamentato è stato quello in piazza Duomo tra via Orefici e via Torino. Roma  non poteva essere da meno e così l'ingegnere Filippo Ugolini si diede molto da fare per "importarlo" anche nella Capitale. Ma qui le cose non andarono lisce. Con l'installazione del regolatore del traffico, aumentò il numero di tamponamento e incidenti. Ugolini provò a risolvere il problema facendo precedere il passaggio dal rosso al verde dal suono di un campanello che tuttavia trovò l'opposizione degli abitanti della zona. Ugolini non si arrese e così nel 1934 installò un semaforo moderno in Largo Goldoni. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog