Cerca

L'editoriale

Carissimo Matteo, mi ricordi Schettino

8 Agosto 2014

3

Non so se avete presente quei bambini che, presi in flagranza di marachella, insistono a dire di non aver messo le mani nella marmellata. Ecco, il governo mi pare si stia comportando esattamente come i ragazzini che negano l’evidenza. Ieri ad esempio il pur bravo e serio Graziano Delrio, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, in un’intervista al Corriere della Sera si ostinava a dire che, nonostante i dati del Pil diffusi dall’Istat, alla fine dell’anno il Prodotto interno lordo sarà vicino all’uno per cento in più. Per l’ex sindaco di Reggio Emilia gli analisti dell’istituto di statistica cui compete di rilevare gli andamenti economici sottostimerebbero la lotta all’evasione e gli impegni di spending review. Insomma, sbaglierebbero tutti, tranne Delrio e Matteo Renzi. Stesso atteggiamento - almeno in apparenza - delle parti del ministero dell’Economia. (...)

 

Clicca per scaricare e leggere l'editoriale di Maurizio Belpietro in versione pdf

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    08 Agosto 2014 - 21:09

    "Carissimo Marcello, mi ricordi Vittorio" un pezzo che cominci cosi' sei capace di scriverlo, ovvio che si, ma te ne guardi bene, chissa' perche'? censura, censura..

    Report

    Rispondi

  • doberman

    08 Agosto 2014 - 19:07

    Capitano Renzi come mai si trova a palazzo Chigi ? R. so scivolato e per caso mi trovo quà. Come vanno i conti? R. o maremma toscana abbiamo urtato contro il pil però va tutto bene . Comandante Renzi torni a Firenze ca..o

    Report

    Rispondi

  • kobra12

    08 Agosto 2014 - 09:09

    Ottima osservazione. Bravo Belpietro, l'unica cosa che manca ancora a Renzie per essere tale e quale a Schettino, sono le lezioni come quelle fatte da Berlusconi durante gli incontri di Atreju, ma sta sulla buona strada.

    Report

    Rispondi

media