Cerca

Arrestato nello stato di Washington

Usa, 17enne atleta di wrestler stupra e uccide una bambina di 6 anni, poi partecipa alla veglia funebre

Usa, 17enne atleta di wrestler stupra e uccide una bambina di 6 anni, poi partecipa alla veglia funebre

Ha stuprato, strangolato e picchiato fino ad ucciderla una bambina di sei anni. Quindi ha partecipato alla veglia funebre della piccola vittima, il giorno prima di essere arrestato dall'Fbi. Il 17enne americano Gabriel Gaeta, studente alla Olympic High School di Bremerton (Washington) e atleta di wrestling, è accusato di aver violentato e ucciso Jenise Wright, scomparsa lo scorso 2 agosto e ritrovata morta con un forte trauma alla testa e tracce di abusi sessuali immersa in una palude vicino allo Steele creek mobile home park, dove abitava la sua famiglia. Dopo aver interrogato i vicini di casa della bambina, gli inquirenti hanno trovato nella camera da letto del ragazzo vestiti sporchi di sangue e fango e l'analisi del Dna ha inchiodato Gaeta. Amico dei fratelli di Jenise, il 17enne era uno studente modello e giudicato da tutti "un gigante buono": ha già confessato l'omicidio e rischia il carcere a vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 19gig50

    14 Agosto 2014 - 14:02

    Carcere a vita? Questo va ammazzato e deve agonizzare per molte ore.

    Report

    Rispondi

  • routier

    14 Agosto 2014 - 10:10

    Negli USA la certezza della pena è assoluta (al contrario dell'Italia) . Se è colpevole l'ergastolo è giusto.

    Report

    Rispondi

blog