Cerca

Tragedia nel Ravennate

Ravenna, donna e due bimbi uccisi dalle esalazioni di gas

Ravenna, donna e due bimbi uccisi dalle esalazioni di gas

Sono morti nel sonno, forse, o hanno fatto un tentativo estremo di salvarsi, cedendo poi all'aria satura di gas. I corpi di Claudia Torsani, 45 anni, ravennate, e i suoi due bambini, Alessandro Baioni, di 12 anni, e Francesco, di 8, sono stati trovati nella casa al mare della famiglia, a Marina Romea, probabilmente a diverse ore dalla loro morte, che potrebbe risalire alla notte. Erano soli perché il marito di Claudia e padre dei bimbi sarebbe arrivato solo oggi, e a provocarne la morte potrebbe essere stato un incendio nell'appartamento, del quale nessuno dei vicini si è accorto. Solo un vicino, alle 14.30, si è preoccupato per della fuliggine che, attraverso un’intercapedine, dalla casa accanto era penetrata nella sua.

I vigili del fuoco, non riuscendo a contattare Claudia Torsani, hanno sfondato una finestra e su sono trovati di fronte la scena della tragedia: un trasformatore bruciato su un divano, all’origine delle fiamme, i corpi della donna nel soppalco, dei bambini ai piedi del letto. Il trasformatore scaldandosi avrebbe dunque trasmesso le scintille al divano le finestre chiuse avrebbero fatto il resto. I tre sarebbero dunque morti a causa delle esalazioni. Il marito di Claudia è arrivato proprio mentre avveniva la scoperta. Si occupano della ricostruzione i carabinieri di Ravenna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog