Cerca

La rete

L'estate del black out ai cellulari: ecco le zone più a rischio

L'estate del black out ai cellulari: ecco le zone più a rischio

D'estate nessuno si separa dal proprio smartphone. In vacanza e sotto l'ombrellone gli italiani continuano a digitare, a telefonare e ad inviare e mail con i loro cellulari. Ma a quanto pare è scattato un vero e proprio allarme black out. Migliaia di segnalazioni hanno invaso i centralini dei gestori lamentando recezione pessima per far partire anche solo una chiamata.

I luoghi a rischio - Le segnalazioni sono arrivate da Avelengo in Alto Adige, Torre del Lago in Toscana, Cilento in Campania, Castellamare del golfo in Sicilia. E ancora la zona intorno ad Ancona,Marina di Ravenna in Emilia Romagna, la provincia dell'Aquila verso i Monti della Laga in Abruzzo. In queste zone, come racconta il Messaggero, la copertura di rete è assicurata, eppure il cellulare prende poco e male, fino ad arrivare a veri e propri black out.

Perché accade - "La rete cellulare per definizione si basa su celle che hanno una capacità di banda limitata, il cui massimo è stabilito sulla media dei potenziali utilizzatori - spiega al Messaggero, Andrea Rangone, professore ordinario del dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano - Quando si verificano picchi di presenze come d'estate, la banda disponibile viene superata  e i cellulari hanno problemi. C'è un limite stabilito su valori medi, seppur alti, che può essere superato. Aumentare le celle non servirebbe". I luoghi più a rischio sono quelli sui litorali. Il 97 per cento degli italiani possiede almeno un telefonino, il 35 per cento almeno due e sono 90 milioni le sim attivate su tutto il territorio nazionale. Numeri che fanno capire quanto possa pesare tra gli utenti un semplice black out. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lopri

    17 Agosto 2014 - 16:04

    La "potenza" di invio segnale COSTA! altro che storie. volutamente in molte zone si "limitano" per diversi motivi che gli addetti sanno benissimo.............e ti fanno credere di tutto meno che la realta'!

    Report

    Rispondi

  • concept52

    17 Agosto 2014 - 16:04

    Chi ha Wind come gestore se la passa peggio,abito a ColleatterratoAlto (TE) e telefonare con un cellurare con gestore wind è una avventura devo girare per casa per riuscire a trovare un punto dove ci sia segnale "una vera avventura", medesima cosa se si va in giro in macchina lungo le strade che conducono al Gran Sasso ricezione difficilissima!!!

    Report

    Rispondi

blog