Cerca

Dopo la morte dell'afroamericano

Anche il co-fondatore di Twitter
tra i manifestanti di Ferguson

Anche il co-fondatore di Twitter
tra i manifestanti di Ferguson

C’era anche Jack Dorsey, il 37enne co-fondatore di Twitter, fra i manifestanti che ieri sera a Ferguson chiedevano giustizia per il giovane afroamericano Michael Brown ucciso della polizia e protestavano contro il coprifuoco imposto dal governatore del Missouri. Con l’ashtag #HandsUpDontShoot«, un riferimento al fatto che Brown sarebbe stato colpito mentre aveva le mani in alto, il multimiliardario ha diffuso su Twitter foto, filmati e commenti durante una giornata di manifestazioni pacifiche. Dorsey è nato e cresciuto a Saint Louis, di cui Ferguson è un sobborgo. "Felice di essere tornato a casa. Sarò accanto a tutti a Ferguson questo week end", ha twittato Dorsey.

Intanto anche per questa notte il governatore del Missouri, Jay Nixon, ha deciso di imporre il coprifuoco nel sobborgo di St. Louis per arginare le violenti proteste. Anche stanotte la misura entrerà in vigore con le stesse modalità di ieri: dalla mezzanotte locale (le 7 di domani in Italia) alle 5 del mattino (mezzoggiorno da noi).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • plaunad

    19 Agosto 2014 - 12:12

    Il twittarolo ? Certo, un criminale in mezzo ai criminali

    Report

    Rispondi

blog