Cerca

I dati

La classifica del Sole 24 Ore: ecco dove si litiga in Italia

La classifica del Sole 24 Ore: ecco dove si litiga in Italia

Il Paese dei litigi. Secondo la classifica stilata da Il Sole 24 Ore, basata sui dati del ministero della Giustizia, è nel Meridione che si concentra il maggior numero di cause, tra civili, tributarie e procedimenti penali. A guidare la graduatoria è Reggio Calabria, seguita da Foggia e Catanzaro. Ci sono poi Pescara, Napoli, Salerno, Isernia, Roma, Milano e Avellino. Città che superano quindi la media italiana di 71 processi ogni mille abitanti avviati nell'ultimo anno. Una mappa che certamente potrà essere d'aiuto in vista del Consiglio dei Ministri del 29 agosto, quando da Palazzo Chigi dovranno uscire i famosi 12 disegni di legge e un decreto necessari a snellire la mole di procedimenti in corso nei tribunali italiani.

Contenziosi fiscali - Le liti fiscali. Delle 101 cause ogni mille abitanti di Reggio Calabria - scrive il Sole 24 Ore - alle 39 di Belluno la geografia del contenzioso vede molte province del Sud nelle prime posizioni". Soprattutto per quello che riguarda le liti fiscali, dove le prime dieci commissioni tributarie provinciali per ricorsi pervenuti si trovano tutte in Calabria, Sicilia, Campania e Puglia. Ecco la top ten per i ricorsi pervenuti alle commissioni tributarie provinciali nel 2013 (rapporto su mille abitanti): Lecce (10.5), Reggio Calabria (9.9), Caserta (9.8), Catania (9.2), Siracusa (8.6), Enna e Ragusa (8.1), Cosenza (8), Agrigento (7.8), Vibo V. (7.7).

Processi civili - A guidare la classifica è Roma (63.7 procedimenti in primo grado ogni mille abitanti nel 2012) , seguita da Foggia (62.4) e Milano (61.5). Ci sono poi Reggio Calabria (60.3), Napoli (60), Salerno (59.8), Messina (59.7), Isernia (57.2), Catanzaro (55.8) e Pescara (52.8).

Penali -  In vetta c'è una città del Nord, Imperia (39.6 su mille abitanti), poi Pescara (38.7), Teramo (34.5), Prato (34), Catanzaro (32.7), Foggia (31.9), Campobasso (31.8), Vibo (31.6), Avellino (30.9), Reggio Calabria (30.6).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • plinio72

    18 Agosto 2014 - 15:03

    e in un paese così litigioso come il nostro si vogliono far entrare extracomunitari che non hanno niente in comune con noi.

    Report

    Rispondi

  • kobra12

    18 Agosto 2014 - 13:01

    A riguardo dei processi civili, ne vogliamo parlare che molti di questi sono la conseguenza della mancanza del controllo del territorio da parte delle forze dell'ordine e dei Vigili urbani?

    Report

    Rispondi

blog