Cerca

Trattativa saltata

Gaza, Hamas viola la tregua. Israele bombarda a tappeto "obiettivi terroristici"

Gaza, Hamas viola la tregua. Israele bombarda a tappeto "obiettivi terroristici"

Giunti agli sgoccioli dell'ennesima tregua, Hamas l'ha fatta saltare, ordinando il lancio di missili su Israele. La reazione di Tel Aviv è stata prontamente fulminea: ha richiamato in patria i negoziatori che si trovavano al tavolo delle trattative al Cario e ha dato il via libera a bombardare "10 obiettivi terroristici" di Hamas.

Hamas infrange di nuovo - Mancavano poche ore alla fine della tregua. Poche ore per mantenere vive le speranze del raggiungimento di una trattativa che fatica a intravedersi. Hamas ha riportato la situazione sul profilo militaristico e ha lanciato tre razzi che hanno raggiunto il sud di Israele. Il primo Ministro Benjamin Netanyahu ha risposto all'offensiva dispiegando l'esercito e in particolare l'Aeronautica con l'obbiettivo di colpire "obiettivi terroristici". Gli obiettivi totali colpiti sono stati dieci, cittadine praticamente rase al suolo.

Prospettive di pace lontane - Prima che la tregua venisse infranta dalle forze palestinesi, e che da alcuni giorni sembrava funzionare (per forza di inerzia da entrambe le fazioni) un portavoce di Hamas, Fawzi Barhum, aveva dichiarato: "Se il premier Benyamin Netanyahu non comprende il messaggio della Striscia espresso al Cairo col linguaggio della politica, noi conosciamo il modo di farglielo comprendere egualmente". Dopo il duello missilistico, un altro portavoce di Hamas, Mushir al-Masri, si è esposto sulla questione della trattativa: "Se Israele vuole la calma, spetta a Israele rispondere alle richieste e ai diritti dei palestinesi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog