Cerca

Guerra per strada

Ferguson, ancora scontri: agente uccide rapinatore a St. Louis

Ferguson, ancora scontri: agente uccide rapinatore a St. Louis

Un agente di polizia di St. Louis ha ucciso a colpi di pistola un uomo armato di coltello che stava tentando di rapinare un negozio, a soli 10 chilometri da Ferguson. Lo ha riferito l’affiliata locale di Fox News. Il titolare del negozio ha raccontato di aver chiamato la polizia e che il rapinatore si è rifiutato di lasciare a terra il coltello. L’episodio è avvenuto in un momento di alta tensione nella contea dopo la morte di Micahel Brown, il ragazzo di 18 anni afroamericano ucciso da un poliziotto il 9 agosto scorso nel sobborgo di St. Louis. A Ferguson intanto, anche questa notte sono proseguite le proteste. Almeno 78 le persone arrestate dopo gli scontri fra polizia e manifestanti. Lo ha detto alla Cnn, il capo della polizia stradale, Ron Johnson, incaricata dell’ordine pubblico nella cittadina del Missouri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gios78

    20 Agosto 2014 - 09:09

    Rapinatore bianco o nero?.. Nero di sicuro, rapinare un negozio con un coltello é proprio da africani. Comuunque non è il caso di sparare sempre per uccidere. I poliziotti americani sono proprio dei killer

    Report

    Rispondi

blog