Cerca

Il caso

L'Uefa apre un'inchiesta sulle frasi razziste di Carlo Tavecchio

L'Uefa apre un'inchiesta sulle frasi razziste di Carlo Tavecchio

L'Uefa ha aperto un inchiesta sulle presunte frasi razziste pronunciate dal neo presidente della Figc Carlo Tavecchio. Dopo la richiesta di chiarimento sulla medeisma questione proveniente dalla Fifa, altri guai per il nostro calcio, mai del tutto rinsavito, neanche dopo l'annuncio del nuovo commissario tecnico. 

La reazione - Non s'era mai parlato così tanto di un presidente della federcalcio come in questo periodo. Forse non c'era mai stato bisogno, il nostro calcio non ne aveva bisogno. Ora Carlo Tavecchio, una vita nel calcio dilettantistico, diventa la figura primaria, e bersaglio mobile della polemica nostrana e internazionale.  La gaffe sostanziosa, quella su tale "Opti Poba venuto qua per giocare titolare mentre prima mangiava le banane" è costata l'ennesimo passo falso per il nostro calcio. "Sono sereno e rispettoso della decisione della Uefa, del resto si tratta di un atto dovuto, quindi da noi stessi previsto e sono certo che potrò spiegare anche in sede Uefa sia il mio errore che le mie vere intenzioni" ha replicato Tavecchio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fossog

    21 Agosto 2014 - 14:02

    non c'è verso di riuscire a cancellare gli ENTI UTILI, ora anche QUESTO CESSO si mette a far danni, e poichè non fà alcun lavoro vero i soldi che sprecherà saranno quelli dei cittadini... come al solito.

    Report

    Rispondi

blog