Cerca

La tragedia

Algeria, colpito alla testa da un oggetto: muore un calciatore camerunense

Albert Ebossè

Una tragedia allo stadio in Algeria: Albert Ebossè, attaccante camerunense del Js Cabilia, è morto dopo essere stato colpito da un oggetto lanciato dalle tribune. Il giocatore, che aveva 24 anni, è deceduto in ospedale. L'episodio si è verificato a Tizi Ouzou, a 110 chilometri a est della capitale Algeri. L'oggetto è stato lanciato dopo la sconfitta casalinga del Js Cabilia, battuto per 2-1 dall'Usm Algeri: una sconfitta che ha scatenato la folle, e omicida, reazione dei tifosi. Mentre i giocatori rientravano negli spogliatoi, dagli spalti è stato lanciato di tutto. E un oggetto - una pietra o un fumogeno - ha colpito Ebossè, in rete durante il match, alla testa. Gli incidenti, poi sono proseguiti fuori dallo stadio. Lo scorso anno il camerunense era stato il capocannoniere del campionato con 17 reti nella sua prima stagione al Js Cabilia: recentemente il suo nome era stato fatto anche per il calciomercato francese. Il ministro dell'Interno algerino, Tayev Belaiz, ha ordinato l'apertura di un'inchiesta sulla tragedia.

Tizi Ouzou, Algeria

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog