Cerca

Allarme epidemia

Ebola, test negativi per la modenese ricoverata a Istanbul

Ebola, test negativi per la modenese ricoverata a Istanbul

Era stata ricoverata all’ospedale Haseki di Istanbul con febbre forte e vomito e tenuta, ma per fortuna i test clinici effettuati dai sanitari sulla giovane modenese hanno escluso ogni infezione: non ha la malaria e nemmeno il temuto virus Ebola. Negativi anche gli esami su un amico che si era fermato con lei. Entrambi stanno bene e presto torneranno in Italia. Ora - si legge in una nota dell’Arcidiocesi di Modena-Nonantola - si tratta di «organizzare il rientro» della giovane e del suo compagno, «in collaborazione con il Consolato italiano, che ha dato loro assistenza e supporto. Un grande ringraziamento va anche ai Padri Salesiani di Istanbul, che si sono occupati dei giovani viaggiatori». E.S., 23 anni, proveniva dal Ciad su un aereo che aveva fatto scalo a Kano, in Nigeria. A Istanbul, viste le sue condizioni fisiche, era stata portata immediatamente all'ospedale temendo il peggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nick2

    26 Agosto 2014 - 15:03

    Pensate, la ragazza era partita dal Ciad, paese non toccato dall’ebola, per far scalo (senza scendere dall’aereo) a Kano, in Nigeria, Stato che, su oltre 160 milioni di abitanti ha 14 casi accertati di ebola. Quale poteva essere la probabilità che avesse contratto la malattia? ZERO. La dovete finire con questo terrorismo psicologico!

    Report

    Rispondi

    • Happy1937

      27 Agosto 2014 - 09:09

      Questa mail è l'espressione più chiara della faciloneria con cui le epidemie vengono trattate in Italia. Quando una persona mostra sintomi compatibili con una malattia grave come l'ebola va isolata finché gli accertamenti non sono terminati.

      Report

      Rispondi

blog