Cerca

L'aria che tira

Napoli fuori dalla Champions, è bufera: alta tensione tra Benitez e De Laurentiis

Napoli fuori dalla Champions, è bufera: alta tensione tra Benitez e De Laurentiis

Il Napoli ha perso 3 a 1 la gara di ritorno con l'Athletic Bilbao valevole per l'accesso alla fase a gironi della prossima edizione della Champions League. Non solo, con la sconfitta ha perso pure economicamente l'opportunità di ricostruire la squadra dopo una stagione di mercato estivo da "scena muta". Aurelio De Laurentiis sperava di entrare in Champions con una spesa minima, guadagnare soldi (dalla successiva e ipotetica qualificazione) e reinvestirli più tardi. Non aveva fatto i conti con il nefasto sorteggio però, e questo, unito alla dolorosa sconfitta, pare, abbia fatto infuriare l'allenatore Rafa Benitez.

Musi lunghi - Nonostante Il presidente millanti ottimismo attraverso il più classico dei "ci rifaremo in campionato" la situazione per il club non è delle più rosee e ora, tra dubbi, incognite e mezze certezze spunta pure qualche muso lungo: in primis quello dell'allenatore che, si dice, sul pullman nel post partita era di umore nero, in secondo luogo crolla definitivamente il rapporto  già poco stabile fra lo stesso Benitez e il presidente del club Aurelio de Laurentiis. Il contratto con la società partenopea del tecnico si esaurisce nel 2015 e per ora pare impensabile ipotizzare un suo rinnovo.

Questioni tecniche - Va da sé, nemmeno il tecnico è esente da colpe: il suo Napoli gioca male e risponde alle indicazioni di Benitez peggio: palleggio inesistente, male sotto pressione, produce insomma quel tipo di gioco lontano anni luce da quello che al bar sport si direbbe "calcio decente". Una cosa è parsa inequivocabile: la distanza tecnica fra la terza classificata del campionato italiano e la terza della Liga è cospicua a esser generosi. Il vecchio mantra, palla lunga e pedalare (piano, nel caso del Napoli) non basta più.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marfax52

    29 Agosto 2014 - 20:08

    C'è un particola : la terza classificata della liga non è l'athletic bilbao ma il real madrid. L'athletic bilbao è arrivata quarto a venti punti dalla prima (atletico madrid), mentre il Napoli è arrivato terzo a 24 punti dalla juve. Prima di scrivere documentarsi perchè poi i giudizi perdono valore...

    Report

    Rispondi

  • tano201

    29 Agosto 2014 - 20:08

    per andare ai vertici, ed essere competitivi occorre che si facciano degli investimenti. Mi sembra che De Laurentis contrariamente a quaunto dice ( io se voglio un giocatore lo compro subito senza tante tiriteri) vedi kramer, gonagols, mascherano, xavi alonso, ed altri. Ne avesse preso uno. Presidente, non si può sperare sempre sulla fortuna. Si adegui al posto che vuole occupare.

    Report

    Rispondi

  • Boaprince

    29 Agosto 2014 - 13:01

    Il Patron del Napoli vuole far soldi col pallone. Ditegli x favore che nessuno ci è mai riuscito. Per ciò che attiene a Benitez...la squadra ha il valore che ha, ma certo non fare due passaggi di fila, subire continuamente l'iniziativa altrui ed essere lontani anni anni luce da un'accettabile condizione fisica, non depone a suo favore.

    Report

    Rispondi

blog