Cerca

Accolta la richiesta di Kiev

Ucraina, la Nato accusa Mosca di azioni militari illegali

Ucraina, la Nato accusa Mosca di azioni militari illegali

La Nato ha chiesto alla Russia di mettere fine alle sue «azioni militari illegali» in Ucraina e nelle stesse ore Kiev ha annunciato che punta a diventare membro dell’Alleanza atlantica. All’indomani del coro di accuse occidentali a Mosca di avere di fatto «invaso» le regioni orientali ucraine, la tensione resta altissima e potrebbe tradursi in nuove sanzioni a Mosca al vertice Ue di domani. Il presidente russo, Vladimir Putin, da parte sua, ha accusato il governo ucraino di infliggere un assedio in stile Leningrado alle città dell’est e ha detto che bisogna costringere Kiev a negoziati «sostanziali» con i ribelli.

2.593 morti - Un rapporto dell’Onu ha intanto accertato che il conflitto nell’est del Paese tra esercito ucraino e separatisti filo-russi ha causato 2.593 morti da metà aprile: il forte aumento numero delle vittime nelle ultime settimane è dovuto al fatto che i combattimenti si sono spostati in centri densamente abitati. Il rapporto denuncia anche violazioni dei diritti umani come sequestri e torture, «per lo più» ad opera dei miliziani filo-russi.
«Nonostante le smentite di Mosca, è ora chiaro che truppe russe sono impegnate in «azioni militari dirette» in territorio ucraino, ha denunciato il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen in una conferenza stampa a Bruxelles. «Non si tratta di un’azione isolata, ma di parte di un pericoloso disegno di diversi mesi per destabilizzare l’Ucraina come Stato sovrano», ha aggiunto. Rasmussen ha assicurato che la Nato «rispetterà in pieno» le decisioni che saranno prese dal governo di Kiev sulle politiche di sicurezza e sulle future alleanze. È in pratica una risposta positiva alle notizie che arrivano da Kiev, dove il premier Arseniy Yatsenyuk ha annunciato che il governo sottoporrà un testo al Parlamento che prevede la ripresa del percorso per l’adesione alla Nato, interrotto nel 2010. Il presidente russo, Vladimir Putin, ha chiesto all’Ucraina di avviare negoziati «sostanziali» con i ribelli e ha paragonato l’offensiva dell’esercito all’assedio di Leningrado durante la Seconda guerra mondiale, perchè non vengono risparmiate neppure le zone residenziali. «Bisogna costringere le autorità ucraine ad avviare negoziati sostanziali e non solo su questioni tecniche», ha dichiarato il capo del Cremlino.

La minaccia - Domani intanto ci riuniranno a Bruxelles i leader Ue e la Germania ha anticipato che si discuteranno «nuove sanzioni economiche» contro Mosca. Ma il ministro dell’Energia russo, Alexander Novak, durante una conferenza stampa con il commissario Ue all’Energia, Guenther Oettinger, ha già avvertito che esiste «l’alto rischio» che il gas russo non riesca ad arrivare all’Europa a causa delle tensioni con l’Ucraina che potrebbero indurre Kiev ad appropriarsene.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 31 Agosto 2014 - 08:08

    Democratici FINTI,che con GOLPE da loro stessi orditi con milizie NAZISTE SS,il nuovo ordine METICCIO FINANZIARIO, dove popoli di SERVI!!! Sbandati umanoidi senza storia e patria e VALORI!! Sono SERVI in REGIMI FANTOCCIO, modello CCCP, con leder?? Truffa, come l'abbronzato un INETTI ESECUTORI DEI LORO ORDINI, che ci porteranno dopo, destabilizzazioni fame e terrorismo alla terza guerra mondiale

    Report

    Rispondi

  • spalella

    30 Agosto 2014 - 15:03

    SONO STUFO. La UE è in europa, e la Russia è in Europa. Gli USA ''invece'' sono in America ed il loro Futuro è con Stati Americani ciscuno dei quali ha più risorse dell'europa intera. Brasile, Venezuela, Argentina, canada, sono i naturali partner per i quali gli USA, oggi già ispanizzati, ci lasceranno presto. MA LA RUSSIA E' IN EUROPA ED E' EUROPA. I governanti europei ci IMBROGLIANO.

    Report

    Rispondi

  • mapagolio

    30 Agosto 2014 - 10:10

    Teniamoci buoni i russi sono gli unici che hanno le palle per fermare l'invasione islamica,gli americani stanno dall' altra parte dell oceano e come sempre non muovono foglia se non hanno un interesse. Non sono piu' gestiti da grandi presidenti.Come sempre vedo una sinistra completamente cieca dei casini che sta combinando.

    Report

    Rispondi

    • Chry

      30 Agosto 2014 - 11:11

      Come sempre rancori solo stronzate

      Report

      Rispondi

  • monnalisacicciona

    30 Agosto 2014 - 05:05

    Buffonate, la nato sostiene un governo illegittimo, come spesso accade in europa, di nazisti. La Russia fa bene a toglierci il gas e a bloccare l importazione di auto tedesche. Anzi, a questo punto farebbe bene a sostebere le rivolte jiadiste, come fecero gli americani nel '79

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog