Cerca

Il calendario

Il calendario delle tasse sulla casa: tutte le scadenze fino a settembre

Il calendario delle tasse sulla casa: tutte le scadenze fino a settembre

Finite le vacanze è cominciato un periodo "caldissimo" per quanto riguarda le tasse sulla casa. Dal mese di settembre a metà dicembre sia i proprietari che gli inquilini hanno una serie di scadenze fiscali da rispettare. Tre i tributi che li aspettano: la Tasi che spetta alla proprietario se essa non è affittata, altrimenti va suddivisa tra il proprietario che deve pagare tra il 70 e il 90% e l'inquilino; la Tari, la tassa sui rifiuti, spetta a chi occupa l'appartamento e poi l'Imu che è sempre a carico del proprietario. Molti Comuni - come sottolinea il Corriere della Sera - non hanno ancora pubblicato le delibere sulle tariffe (su 8.057 comuni italiani sono state pubblicate 3234 delibere Imu,4567 delibere Tasi e 2.962 delibere Tari. 

Per quanto riguarda la Tasi, nei circa duemila comuni in cui le amministrazioni sono riuscite a pubblicare entro fine maggio e che non abbiano deciso tempistiche diverse, i contribuenti hanno già pagato la prima rata e dovranno versare il saldo entro il 16 dicembre. Nei comuni che avranno deliberato le aliquote tra inizio giugno e il 10 settembre, con pubblicazione entro il 18 settembre, i contribuenti dovranno versare la prima rata entro il 16 dicembre. Nei comuni che avranno deliberato le aliquote tra inizio giugno e il 10 settembre, i contribuenti dovranno versare la prima rata entro il 16 ottobre e il saldo il 16 dicembre. Si trovano in questa situazione i proprietari di case di Milano, e di Roma. Nei comuni che non pubblicazzdero entro il 18 settembre la delibera, si pagherà tutto a saldo il 16 dicembre. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400