Cerca

I segreti dell'Eliseo

Valerie Trierweiler si confessa: "Volevo ingoiare i sonniferi, François tentava di strapparmeli di mano"

 Valerie Trierweiler si confessa: "Volevo ingoiare i sonniferi,  François tentava di strapparmeli di mano"

Valerie Trierweiler, ex first lady di Francia, serve ufficialmente il piatto freddo della sua vendetta contro François Hollande. Esce oggi, in Francia, il suo libro autobiografico in cui descrive i 9 anni trascorsi al fianco del presidente francese, dagli inizi della loro relazione fino alla tragica fine, con quell'umiliazione del tradimento e le foto di lui e l'attrice Julie Gayet sulla prima pagina di tutti i giornali. "Mi precipito in bagno. Afferro il sacchetto di plastica con i sonniferi... François mi segue e tenta di strapparmi il sacchetto", sono i primi estratti pubblicati dalla rivista Paris Match, dove lavora Valerie.

La rivincita - Di certo non ci si poteva aspettare che il silenzio orgoglioso di Valerie durasse per sempre, lei, quella giornalista che a suo tempo strappò Hollande dalle braccia della compagna di partito Ségolène Royal, con cu aveva avuto quattro figli. "La notizia di Julie Gayet è il primo titolo dei notiziari del mattino. Io crollo, non ce la faccio a sentire, mi precipito in bagno. Con il sacchetto dei sonniferi in mano. Corro in camera. Lui lo prende e il sacchetto si strappa". Quella mattina di febbraio quando Closer pubblicava le foto di Hollande e della Gayet insieme, Valerie Trierweiler si è sentita morire dentro, non ci voleva credere ad un'umiliazione così grande, la soluzione più semplice era evitare di affrontare la realtà: "Voglio dormire, non voglio vivere le ore che stanno per arrivare. Sento la burrasca che si sta per abbattere su di me e non ho la forza di resistere. Voglio scappare. Perdo conoscenza".  La storia tra i due è finita dopo la pubblicazione di quelle foto che sbugiardavano Francois Hollande e quel suo: "Sono tutte frottole", giurato a Valerie mesi prima quando cominciarono a circolare le voci su una presunta tresca tra lui e l'attrice.

Le rivelazioni scottanti-  Uno dei passaggi più spinosi per il presidente Hollande, già ai minimi storici come popolarità e fresco di rimpasto al governo, sarebbe questo: la Trierweiler scrive che durante una cena Hollande derise la famiglia di lei e le sue origini modeste: "È come uno schiaffo. Si è presentato come l’uomo che non ama i ricchi. In realtà, il presidente non ama i poveri. Lui, l’uomo di sinistra, in privato dice "gli sdentati", tutto fiero della sua battuta". E mentre non ha remore ad ammettere di essere stata gelosissima di Hollande, sgancia la bomba finale: "François mi manda messaggi d’amore. Mi scrive che sono tutta la sua vita, che non può far niente senza di me" e ancora:"Vuole tornare con me, quale che sia il prezzo che dovrà pagare", un Hollande super innamorato che manda alla giornalista 29 sms al giorno e le fa costantemente trovare dei fiori in ogni stanza d'albergo in cui lei soggiorna.

 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog