Cerca

Il giallo

Garlasco, tracce di cromosoma maschile sulle unghie di Chiara

Garlasco, tracce di cromosoma maschile sulle unghie di Chiara

Sono passati sette anni da quel 13 agosto in cui nella villetta di Garlasco, fu trovato il cadavere di Chiara Poggi. E forse, solo adesso, si stabilire se ad ucciderla è stato Alberto Stasi, il suo fidanzato. Dopo gli esami genetici sui reperti ungueali disposti dalla Corte  d’Assise d’Appello di Milano nel nuovo processo di secondo grado a carico di Alberto Stasi sono state travate tracce di cromosoma maschile. I giudici, lo scorso aprile avevano dato tempo ai periti nominati fino al 22 settembre per depositare le conclusioni degli approfondimenti tecnici. Secondo l'agenzia Ansa mentre è rimasto senza esito l’esame per ricavare il dna mitocondriale dal bulbo e dal fusto di un capello corto castano chiaro trovato nel palmo della mano sinistra della ragazza, le prime analisi dei margini ungueali hanno invece dato risultati ritenuti molto significativi e che potrebbero portare a una svolta.


La compatibilità - Nei prossimi mesi periti dei giudici e i consulenti di parte dovranno valutare nel contraddittorio se quelle tracce sono leggibili distintamente. E se così fosse, dovranno procedere per il confronto con il cromosoma Y del Dna di Stasi. Potrebbe invece essere chiesto di posticipare, rispetto ai tempi fissati dalla Corte, la consegna dei risultati del cosiddetto esame della camminata con il quale si sta riproducendo, nei limiti del possibile, quella che fece Stasi quando scoprì il cadavere della fidanzata. Esame che ha lo scopo di capire come mai sulle suole delle scarpe indossate quel giorno dall’ex studente bocconiano, e consegnate agli inquirenti la mattina dopo il delitto, non è stata trovata alcuna traccia di sangue.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lombardi-cerri

    08 Settembre 2014 - 06:06

    Gli investigatori italioti li vedono i serial americani sulla giustizia ?

    Report

    Rispondi

  • puntocomando

    07 Settembre 2014 - 18:06

    torno a ribadire che l'assassino/a è da ricercarsi nella parentela di chiara poggi.

    Report

    Rispondi

  • attualità

    07 Settembre 2014 - 15:03

    Purtroppo le lauree fasulle comprate a 1000 euro ne sono tante in Italia, in tutti i settori, anche in giurisprudenza. Speriamo che' questo dna sia di un figlio legittimo .

    Report

    Rispondi

  • gigi primo

    07 Settembre 2014 - 10:10

    ma chi era il magistrato che ha condotto le indagini?!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog