Cerca

L'editoriale

La vedova dimenticata nel blitz di Renzi tra l'Italia che produce

7 Settembre 2014

2

Federica Raccagni fino a due mesi fa era una donna felice. Aveva un marito, due figli ormai abbastanza grandi per far da soli, una bella casa in cui riunire gli amici, un grande negozio dove accogliere i clienti. Le foto che si ritrovano su Facebook e che reclamizzano la Bottega della Carne la ritraggono in compagnia della famiglia, sorridente, orgogliosa di sé e di quel che lei e il marito erano riusciti a costruire in anni di sacrifici. Tutto ciò fino a due mesi fa.
La notte del 7 luglio infatti è cambiata ogni cosa. Federica Raccagni, la donna felice e orgogliosa della famiglia, si è trovata davanti la tragedia, rappresentata da quattro uomini vestiti di scuro. Una banda di rapinatori, arrivata dal nulla e che di notte si è introdotta in casa sua. Nell’abitazione c’erano tutti, lei, il marito, i figli. Pietro Raccagni, il coniuge, un macellaio che in paese, a Pontoglio, ma anche a Erbusco, dove aveva il negozio, conoscevano tutti, ha sentito dei rumori e si è alzato dal letto, inseguendo i rapinatori. Li ha raggiunti e nonostante fosse un pezzo d'uomo i quattro lo hanno aggredito. Una bottigliata in testa, forse di più. L’uomo è crollato, ha battuto la testa. Quando il figlio Luca lo ha raggiunto lui era già inanimato, in coma, mentre i criminali si erano dileguati. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francori2012

    31 Dicembre 2014 - 19:07

    Questa è l'Italia che ci aspetta dopo anni di sacrifici inutili.Stiamo diventando la fogna dell'Europa per la viltà dei politici che paghiamo profumatamente per una magistratura che parteggia per i delinquenti e per gli invasori di ogni dove.Italiani,ribellatevi prima che sia troppo tardi !!! Francori2012

    Report

    Rispondi

  • ilsognodiunavit

    08 Settembre 2014 - 19:07

    E noi diamo la scorta ai politici che a nulla servono, certo loro non vedono il pericolo scortati e protetti come sono, caldi e pancia piena , bella quella vita. Il macellaio è già stato fortunato che è mancato, pensa se avesse sparato e ucciso uno dei banditi, forse non avrebbe più smesso di tribolare essendo diventato un delinquente per bisogno,meglio in paradiso che in un paese sbagliato in og

    Report

    Rispondi

media