Cerca

Nel Fermano

Imprenditore minacciato spara e uccide due suoi operai

Imprenditore minacciato spara e uccide due suoi operai

Chiedono il pagamento di un lavoro svolto presentandosi con una picozza. Il costruttore prende una pistola e li ammazza. Due morti sono il primo bilancio di una sparatoria avvenuta lunedì mattina nel Fermano, in località Molino Girola. Secondo le prime informazioni, del tutto frammentarie, le vittime sarebbero due operai raggiunti da colpi di arma da fuoco esplosi da un imprenditore. Sul posto carabinieri e 118.

Le vittime - Le vittime sono due operai edili stranieri, un kosovaro e un uomo di origine slava, uccisi dal loro ex datore di lavoro, Gianluca Ciferri, titolare di un’impresa edile a Fermo, che avevano affrontato armati di picozza, forse per farsi consegnare del denaro. Ciferri si trova ora nella caserma dei carabinieri. Sembra sia stato lui a chiamare il 112.

Il fatto - Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i due si sarebbero presentati al loro datore di lavoro e lo avrebbero minacciato: a quel punto, l’uomo ha preso una pistola e ha sparato, uccidendo subito uno dei due; l’altro, colpito anche lui mentre cercava riparo sotto un tavolo, è stato trasferito in fin di vita all’ospedale di Fermo dove poi è morto.

La richiesta: soldi - Si chiamavano Mustafa Neomedim, 38 anni, e Avdyli Valdet, 26 anni, kosovaro, i due operai uccisi dal costruttore. Sembra che l’uomo abbia esploso due colpi, andati entrambi a segno. Gli operai erano andati da lui, stando alle prime notizie, per riscuotere il denaro per un lavoro svolto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zydeco

    16 Settembre 2014 - 04:04

    Ha fatto benissimo. Chiamasi legittima difesa, per chi non lo sa.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    16 Settembre 2014 - 03:03

    Bananas com'è che questo imprenditore non dava lavoro agli italiani?

    Report

    Rispondi

  • kosimo

    15 Settembre 2014 - 23:11

    hanno commesso un grave errore, non rischiare, dovevano colpirlo alle spalle, se dovessi affrontare io il mio ex datore di lavoro è sicuro che sarei io ad avere la meglio.. gli sparerei a vista "il mio ex datore di lavoro mi ruba i soldi dalla busta paga e il Tfr? invia false informazioni obbligando l'Agenzia delle Entrate a chiedermi il pagamento di tasse non dovute? bonifica e smaltisce l'amiant

    Report

    Rispondi

  • zydeco

    15 Settembre 2014 - 20:08

    Se lo minacciavano col piccone ha fatto bene.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog