Cerca

Scontro

Renzi ai sindacati di polizia: "Non evochino proteste illegali"

Renzi ai sindacati di polizia: "Non evochino proteste illegali"

"Nessuno evochi proteste illegali". E' muro contro muro tra il premier Matteo Renzi e le forze di polizia sul blocco agli stipendi. Parlando alla direzione del Partito Democratico,il presidente del Consiglio ha parlato anche del confronto aperto con le forze di polizia sul tema stipendi, chiarendo "che i sindacalisti delle forze dell'ordine non possono permettersi di evocare forme di protesta contro la legalità. Non è consentito a nessuno utilizzare una discussione vera e reale per esercitare una pressione indebita".

La trattativa - Insomma a quanto pare la soluzione al problema è ancora lontana. Ma a rassicurare le forze di Polizia c'aveva già pensato il ministro degli Interni Angelino Alfano che qualche giorno fa ha affermato: "Gli uomini e alle donne in divisa - ha sottolineato Alfano intervenendo alla presentazione del bilancio dell’esodo 2014 - ribadisco che la sicurezza è una priorità assoluta di questo governo e di questo ministero in un momento delicatissimo sia sul versante interno che su quello internazionale. Agli operatori di polizia è riconosciuta una specificità e noi lavoreremo perché sia assicurata anche nei mesi che aspettano. Esprimiamo ogni giorno la nostra vicinanza agli operatori delle forze dell’ordine, abbiamo lavorato e stiamo lavorando non per il rinnovo del contratto che non era richiesto ma per l’eliminazione dei tetti salariali: è un obiettivo che spero non venga complicato dai toni eccessivi usati nel comunicato di ieri". "Incontreremo i rappresentanti sindacali dei lavoratori di polizia - ha concluso Alfano - sono convinto che ci siano tutte le condizioni per risolvere con serenità la questione, se la serenità ci sarà da parte di tutti. Già oggi pomeriggio al Viminale incontrerò i vertici delle forze dell’ordine: indossiamo tutti la stessa divisa della squadra chiamata Stato".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog