Cerca

La critica

Pd, caos per l'articolo 18: Orfini e Bersani contro Renzi

Pd, caos per l'articolo 18: Orfini e Bersani contro Renzi

Nel Pd regna il caos. A far scoppiare la bufera sono state le parole di Matteo Renzi sulla riforma del Lavoro e l'eliminzaione dell'articolo 18 per i neoassunti. Nel Pd il primo a criticare il piano di Renzi è Matteo Orfini: "I titoli del Jobs Act sono condivisibili. Lo svolgimento meno: ne discuteremo in direzione, ma servono correzioni importanti al testo" scrive Orfini, su Twitter. Nessun richiamo all'articolo 18, ma il riferimento è chiaro. Perché è su questo punto che il Partito democratico si sta dividendo. Subito dopo Orfini, è l'ex segretario Pier Luigi Bersani a esprimere i suoi dubbi, arrivando a definire "surreali" le intenzioni del Governo: "E' assolutamente indispensabile che il governo dica al Parlamento cosa intende fare nel decreto delegato sul lavoro, perchè si parla di cose serie. Io mi ritengo una persona di sinistra liberale - sottolinea Bersani - penso che ci sia assolutamente la necessità di modernizzare le regole del lavoro dal lato dei contratti e dei servizi. Ma leggo oggi sui giornali, come attribuite al governo, delle intenzioni ai miei occhi surreali. In alcuni casi si descrive un'Italia come vista da Marte".

Le critiche di Bersani - Poi tocca a Pier Luigi Bersani rincarare la dose: "E' ora di poter discutere con precisione - rilancia Bersani - cosa intendiamo quando diciamo che bisogna superare il dualismo e l'apartheid nel mercato del lavoro, quando diciamo che bisogna estendere le tutele universalistiche, quando diciamo che bisogna tenere, nella crisi, in equilibrio i rapporti di forza tra capitale e lavoro. Quando diciamo queste che sono cose basiche per un Paese", aggiunge l'ex segretario del Pd. Ma il governo deve smentire l'intenzione di voler abolire l'articolo 18 per decreto? "Deve chiarire quali sono i contenuti precisi, perchè l'emendamento che è stato presentato, sulla carta, lascia aperta qualsiasi interpretazione. Leggo oggi sui giornali come attribuite al governo delle interpretazioni che secondo me vanno chiarite. L'abolizione della reintegra è uno degli aspetti, non è il solo", conclude Bersani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog