Cerca

Cgil

Susanna Camusso: meglio uniti, ma in piazza anche da soli

Susanna Camusso: meglio uniti, ma in piazza anche da soli

"La Cgil ha già detto e continuerà a ribadire che inizierà la mobilitazione. Sarebbe utile per tutti che fosse unitaria ma comunque non ci tireremo indietro". Così il segretario della Cgil Susanna Camusso a margine di un incontro a Firenze ha risposto a una domanda sulla mobilitazione del sindacato e sulla possibilità che essa sia unitaria. "Vedo dei repentini mutamenti di opinione perchè ricordo molte dichiarazioni del presidente di Confindustria che dicevano esattamente l'opposto", ha detto Susanna Camusso rispondendo ad una domanda sulle dichiarazioni del presidente di Confindustria Squinzi secondo cui l'abolizione "sarebbe un segnale forte".

Priorità del governo e articolo 18 - Il segretario della Cgil ha poi aggiunto: "Penso che anche in questa occasione, come per governi precedenti, di fronte al non avere scelte che determino la creazione di posti di lavoro e che superino la precarietà determinata dalle leggi del Paese, si preferisca costruire un dibattito di questo tipo. Infatti continuiamo ad essere molto stupiti che il Governo non ponga come priorità che cosa fare visto che siamo un paese che continua ad essere in recessione." E a chi le chiede quanto possa essere importante in questa battaglia sull'articolo 18 il ruolo di quella parte del Pd che non si riconosce nell'operato del governo, la Camusso risponde che "Le organizzazioni sindacali hanno delle loro posizioni autonome che partono dalla funzione di organizzazione e rappresentanza del lavoro, e si confrontano con tutti. Non elaboriamo e non determiniamo le nostre opinioni in ragione delle posizioni dell'uno o l'altro dirigente di qualunque partito".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog