Cerca

Allarme ai consumatori

Coldiretti: in Italia la frutta tossica dalla Spagna

Coldiretti: in Italia la frutta tossica dalla Spagna

Dopo la carne e il pesce, ora è allarme per la frutta trattata con una sostanza che ne allunga la conservazione. Una sostanza che sarebbe pericolosa perchè tossica se ingerita. Lo denuncia la Coldiretti nel chiedere controlli con il blocco immediato delle importazioni dalla Spagna dove (diversamente da quanto accade in Italia) l'uso di agrofarmaci contenenti la molecola etossichina è ancora consentito. "Una misura necessaria per tutelare la salute dei consumatori e difendere i produttori italiani dalla concorrenza sleale" secondo il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo. Per evitare amare sorprese, conclude la Coldiretti, e' bene verificare sull'etichetta la provenienza della frutta.

Intanto, segnala sempre la Coldiretti, gli acquisti familiari di frutta e verdura degli italiani sono crollati di oltre il 20 per cento, a causa della crisi, per un quantitativo che nel 2014 e' sceso addirittura al di sotto dei 400 grammi per persona raccomandati dal Consiglio dell'Organizzazione Mondiale della Sanita'. Lo ha detto la Coldiretti all'apertura del Macfrut, la rassegna internazionale del settore ortofrutticolo inaugurata dal Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina. Si tratta degli effetti - sottolinea la Coldiretti - della spirale recessiva tra deflazione e consumi iniziata dal 2007 che sta mettendo a rischio le imprese e la salute dei consumatori e che occorre rompere per dare a tutti la possibilita' di acquistare con fiducia la componente piu' importante della dieta estiva degli italiani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog