Cerca

Hollywood

Foto hard rubate su internet, l'avvocato delle star minaccia Google: maxi risarcimento da 100 milioni

Foto hard rubate su internet, l'avvocato delle star minaccia Google: maxi risarcimento da 100 milioni

Ci ricorderemo tutti, e per chi avesse la memoria corta la rinfreschiamo, le foto nude, private e rubate di celebrità come Jennifer Lawrence e Kim Kardashian, diffuse in rete da abili haker. Le famose vittime hanno minacciato di fare causa a Google, rea di non aver fatto abbastanza per fermare la fuga di immagini.

L'accusa contro Google - A rincarare la dose contro l'azienda statunitense, oggi è intervenuto l'avvocato dei vip hollywoodiani, Marty Singer, che in una lettera pubblicata su Hollywood Reporter, ha reso nota che a nome di queste celebrità chiederà danni e interessi per 100 milioni di dollari. "Google - si legge nella lettera - guadagna milioni di dollari facendo profitto anche sulla vittimizzazione delle donne''.

La difesa di Google -"Abbiamo rimosso decine di migliaia di foto e abbiamo chiuso centinaia di account. Internet viene usato in moltissimi modi positivi: rubare le foto private della gente certo non è uno di questi", risponde un portavoce di Google. E il presidente di Google Eric Schmidt qualche giorno fa ha aggiunto: "Siamo sempre stati leader nel settore della sicurezza e della crittografia. I nostri sistemi sono molto più sicuri di quelli di chiunque altro, Apple inclusa".

Il caso Apple - Le polemiche non risparmiano nemmeno il colosso Apple che, arrivato a una stretta sulla sicurezza di iCloud, ha lanciato un doppio sistema di verifica per il servizio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog