Cerca

Intervenuto a Roma

La proposta di Alfano:
"Togliamo la patente a vita a chi si droga"

La proposta di Alfano:
"Togliamo la patente a vita a chi si droga"

"Per chi consuma abitualmente droga sono necessari provvedimenti nuovi: per chi beve o assume sostanze stupefacenti sapendo di dover guidare, si può procedere all'ergastolo della patente". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, durante il workshop europeo per la sicurezza stradale, in corso a Roma presso la scuola superiore di Polizia. "Servono controlli eccezionali, affinché la patente non diventi licenza per uccidere", ha aggiunto Alfano.

I numeri - Il ministro dell'Interno ha portato al workshop anche dati significativi: "Ogni anno in Europa ci sono 27.700 morti sulle strade: il numero è in costante calo dal 1970, ma finché ci sarà anche un solo caso, dovremo fare dei passi avanti nell'ambito della sicurezza stradale". Per il 2020 l'Europa vuole diminuire del 50% il numero dei morti sulle strade.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mab

    07 Ottobre 2014 - 09:09

    Togliamo anche il ministero a chi fà entrare migliaia e migliaia di clandestini , magari portatori di terrorismo e/o ebola, oltre ovviamente alla comune delinquenza che ormai è prassi consolidata ed accettata.

    Report

    Rispondi

  • amarte40

    07 Ottobre 2014 - 01:01

    Certo, ma anche chi viene beccato alla guida ubriaco oltre un certo numero di volte

    Report

    Rispondi

  • rocco.federico

    06 Ottobre 2014 - 23:11

    .......e a quelli che uccidono senza aver bevuto gli diamo il premio?? ma non fate slogan, fate cose serie e concrete, non è sempre l'alcol a provocare incidenti!!

    Report

    Rispondi

  • danieleciaravella

    06 Ottobre 2014 - 22:10

    Sono daccordissimo ottimo Ministro Alfano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog