Cerca

Business e networking

Ecco Copernico, un modo innovativo di concepire gli spazi di lavoro

Ecco Copernico, un modo innovativo di concepire gli spazi di lavoro

Creatività, innovazione, networking trovano casa, a partire da gennaio 2015, in “Copernico”, la nuova smart business city di Halldis, leader italiano nella gestione di business center e abitazioni per affitti temporanei. Un workspace di nuova concezione dove gli spazi di lavoro e incontro reinterpretano funzionalità d'utilizzo nuove, a misura di persona, con l'obiettivo di stimolare la creazione di valore e la produttività.

“Copernico incarna un modo innovativo di concepire gli ambienti lavorativi che si adattano alle esigenze di flessibilità dei mercati per offrire spazi e servizi che creano per gli utenti occasioni di crescita - afferma Pietro Martani, fondatore di Halldis, società che gestirà il business center di proprietà del Fondo Immobiliare Cimarosa – Generali Immobiliare Italia Sgr. Stiamo lavorando ad un progetto che non solo rende fisiche le attuali necessità e volontà di condividere spazi, esperienze e conoscenza. “Copernico” si presenta come un luogo di incontro e confronto dove si sviluppano idee che possono prendere forma e avere possibilità concrete di realizzazione”.

Una struttura di 15.000 metri quadri dove uffici, coworking, spazi per meeting e eventi si fondono con il membership Club – uno spazio di lavoro flessibile e informale - il parco di circa 2.000 metri quadri, il fitness center, la sala cinema, il bar, il ristorante, oltre all'agorà e a sei suites. Al giorno transiteranno in “Copernico” più di 3.000 persone che troveranno non solo una postazione di lavoro inserita in un contesto moderno e efficiente, ma che potranno andare a correre nel parco, incontrare partner e clienti bevendo un caffè al bar o partecipando a un evento, stringere accordi in una sessione di allenamento in palestra, usufruire di servizi di mentoring e di coaching per migliorare il proprio business.

Con “Copernico”, Halldis entra a far parte della comunità di “innov-attori” che si sta costruendo a Milano, la città che tra meno di un anno ospiterà Expo2015 e nel cui tessuto sono insediate 228, il 13,3% sul totale nazionale, delle 1.719 start-up innovative censite dal Ministero dello Sviluppo Economico. Un dato che porta il capoluogo lombardo sul primo gradino del podio in Italia come luogo dell'innovazione, a riconoscimento dell'evoluzione del mood cittadino che integra a fianco dei tradizionali player dell'imprenditoria “avanguardie agenti” che creano community e valore.

“Il progetto, che è una piattaforma dedicata alla crescita e all'innovazione del business per aziende e professionisti, rappresenta il nostro contributo al Paese per cambiare passo. – continua Martani. In “Copernico” sarà possibile coltivare relazioni e interessi favorendo l'incontro tra finanziatori, partner, esperti e anche amici, avvicinare aziende interessate ad innovare e a sostenere la crescita. Penso ad esempio ai venture capitalist che saranno a stretto contatto con le start-up, così da poter creare terreno fertile per vicendevoli influenze. In “Copernico” si apriranno innumerevoli opportunità per fare affari e stringere relazioni, anche informali, ci sarà il noto investitore che gioca a ping pong con gli startupper, come anche il manager di un’azienda consolidata che passeggia nel parco con il giovane innovatore”.

Non solo un luogo, quindi, ma anche un motore per la crescita e un amplificatore di contenuti: “Copernico” si presenta come un aggregatore di creatività e innovazione, uno spazio di lavoro dove match making e networking sono attività quotidiane centrali per i suoi abitanti, e che sorge nel cuore pulsante della Milano economica, a pochi passi dalla Stazione Centrale, importante punto di snodo di traffico e centro di servizi fondamentali per la città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog