Cerca

Il governo boicotta il processo a De Benedetti?

Il governo boicotta il processo a De Benedetti?

Lunedì 29 febbraio, Ivrea. Si apre l’udienza del processo per le morti di amianto all’Olivetti di Ivrea, che vede fra gli imputati anche Carlo De Benedetti, suo fratello Franco e Corrado Passera. Nell’aula si gela: il riscaldamento non funziona, e tutti sono costretti a tenersi addosso cappotto e giaccavento.

Ma non basta. Inizia la seduta con una comunicazione di servizio il presidente della giuria, Elena Stoppini: “è saltato il mixer dell’impianto di registrazione. Purtroppo i microfoni funzionanti sono solo due, e lo abbiamo segnalato per tempo al ministero della Giustizia, perché sono loro a gestire, come sapete. Intanto ci arrangiamo. Nessuno dei vostri microfoni funziona, quindi non li toccate. Uno dei due microfoni è per il testimone, l’altro è il mio…”.

Risultato: per tenere in piedi l’udienza il presidente del tribunale ha dovuto cedere il suo microfono ad avvocati e pm che dovevano interrogare il testimone. Quando anche lei avrebbe dovuto dire qualcosa, o ha rinunciato o ha fermato il processo per scambiarsi l’unico microfono funzionante. Dei tecnici del ministero di Andrea Orlando al momento nessuna notizia. Ma se l’aula resta in quelle condizioni, il processo rischia di durare un tempo infinito, con grande gioia degli imputati per la prescrizione. E a qualcuno può venire in mente che ci sia un boicottaggio…

Continua a leggere su L'imbeccata di Franco Bechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cartonito

    08 Marzo 2016 - 14:02

    forse era vero mi sembra che il congelamento sia cominciato dal piede .

    Report

    Rispondi

  • esasperata49

    08 Marzo 2016 - 11:11

    come già scritto(ma non pubblicato) se fosse stato un processo a Berlusconi, sarebbe andato il ministro Orlando in persona ad aggiustare riscaldamento e microfoni, ma il personaggio in oggetto è il tesserato number 1 del PD.

    Report

    Rispondi

blog