Cerca

lettere al direttore

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Shoah: biografia di Primo Levi a 25 anni dalla morte dello scrittore (2)

Cultura

(Adnkronos) - E proprio dalla convinzione che "ognuno e' ebreo di qualche altro" discende un'interpretazione della storia degli uomini "come un cerchio ripetitivo di situazioni in cui talvolta si e' dominatori, talvolta dominati, con il carico di gioie e di sofferenze che cio' comporta", spiega Scibona.

"L'attualita' dell'opera di Primo Levi -prosegue lo studioso- consiste nell'impegno profuso per dimostrare ai giovani quanto sia sempre presente il rischio della rinascita di una dittatura, col suo carico di violenza e tragedie, se alcuni fattori sociali negativi si trovano a collimare, in un momento particolare, della storia di un paese. E se non si e' vigili, come e' accaduto alla 'civilissima Germania' con l'avvento del nazismo".

Ma le nuove generazioni "comprendono con sempre maggiore difficolta' il senso del messaggio che i reduci dai campi di sterminio cercano di trasmettere loro per metterle in guardia dai facili ottimismi che la scienza moderna e ideologie aberranti possono indurre". La trepidazione di Levi e' destinata' percio' a tramutarsi in amarezza, fino all'epilogo tragico della scelta finale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Shopping

blog