Cerca

lettere al direttore

News da Radio 105

I Cult preparano il prossimo album

I Cult preparano il prossimo album

Nuovo album. Billy Duffy, chitarrista dei Cult, ha rivelato che la band sta mettendo insieme i pezzi per il prossimo album. Continuano i lav......

 

ascolta ora

Radio 105

Monti 'matado' pure da Rajoy: premier, umiliazione finale

Il prof prima punta il dito contro la Spagna per gli spread in rialzo. L'omologo iberico lo sputtana: "Dà la colpa ai giornalisti"

Monti 'matado' pure da Rajoy: premier, umiliazione finale

Al premier Mario Monti era stata attribuita una frase: "Per gli spread in rialzo non ci sono ragioni specifiche italiane, stiamo pagando di rimbalzo la crisi spagnola. E come spiega il vicedirettore di Libero, Fausto Carioti, sul quotidiano in edicola oggi "Madrid non gradisce. Per il governo spagnolo, se l’Italia va male, la colpa è della crescita economica che manca. E puntare il dito su altre capitali, come ha fatto Monti, è da irresponsabili, perché equivale a suggerire alla speculazione il bersaglio su cui infierire. Così Rajoy si è messo in cattedra per spiegare all’economista Monti e agli altri accusatori della Spagna che in certe dichiarazioni occorre «prudenza». Quindi ha ripagato il nostro con la sua stessa moneta: una bella soffiata ai quotidiani amici, la notizia che Monti gli ha telefonato (in privato) per scaricare la colpa su quei mistificatori dei giornalisti.

Leggi il commento di Fausto Carioti su Libero in edicola oggi, venerdì 13 aprile

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    13 April 2012 - 18:06

    E' certamente la più semplice e logica, penso che i bloggeristi di Libero siano al 90% convinti di questo, tranne qualche solone bastian contrario che rimanda la palla ai governi precedenti, come se quelli di CDX non l'avessero fatto se fossero stati messi in condizione di farlo, cioè se non avessero avuto contro la feroce opposizione di sinistrati e sindacati uniti negli scioperi e nelle scalate di tetti ad ogni odore di riforme. A tal proposito, ricordo agli smemorati la riforma pensionistica detta "scalone" di Maroni che venne subito cancellata dai sinistri appena insediati e che avrebbe evitato sicuramente l'amara medicina attuale di Monti e C. Inoltre ricordo la legge "devolution" che dimezzava i parlamentari e relativi costi, anch'essa inopinatamente cancellata da un referendum voluto..indovinate da chi ? Con mille bugie raccontate per convincere gli allocchi a votere contro, e adesso gli stessi si lamentano che non si fanno i tagli...Ma annate a fa...o almeno state zitti.

    Rispondi

  • bisnonna!

    13 April 2012 - 18:06

    Secondo il premier Monti,quanto è avvenuto in Italia è colpa di Madrid, ma, udite udite " laFrance soffre a causa dell'estensione della crisi del debito sovrano italiano. Tutto il mondo è paese. E' colpa sempre di un altro

    Rispondi

  • ateo39

    13 April 2012 - 18:06

    camerati e compagni !! la frase "Può anche essere che io sono in malafede" è sbagliata e pertanto va corretta in "Può anche essere che io sia in malafede".

    Rispondi

  • ateo39

    13 April 2012 - 17:05

    Può anche essere che io sono in malafede, ma quando mi riferivo ai governi precedenti intendevo tutti, dal 48 ad oggi, e mi pare che la cattolicissima dc non sia stata migliore degli altri.

    Rispondi

Mostra altri commenti

blog