Cerca

Prof bocciato

Crisi, Financial Times: "L'Italia chiederà aiuti alla Bce"

Draghi vara il piano anti-spread: la Spagna busserà alla porta dell'Eurotower. E secondo il Financial Times anche Roma

Mario Monti

Mario Monti

 

Giubilo. Euforia in Borsa. Le parole (e i fatti) di Mario Draghi danno ossigeno al Vecchio Continente e all'euro. Il "bazooka" anti-spread, l'acquisto di bond da parte della Bce, sembra l'antidoto più efficace per frenare la speculazione e la corsa degli interessi dei titoli di Stato. Ma, ora, l'attenzione si sposta su un altro aspetto della vicenda: chi farà ricorso agli aiuti? Una prima, scontata, risposta arriva da tutti gli operatori: la Spagna. Che Madrid possa sfruttare il piano anti-spread dell'Eurotower pare più che probabile: sono passati tre mesi da quando il Paese ha svelato al mondo i problemi delle sue banche (tutt'ora a caccia di un centinaio di miliardi di euro), tre mesi durante i quali anche Catalogna, Andalusia e Valencia hanno chiesto aiuto. La questione iberica, insomma, è aperta. L'aiuto della Bce appare inevitabile.

Le previsioni del Ft - Ma guardiamo in casa nostra. L'Italia, che farà? Avrà bisogno del piano di aiuti o la "pillola" che ci ha fatto ingollare Monti (anzi, il "pillolone" tutto tasse, tagli e "ripresa interiore") sarà sufficiente? Premessa: gli aiuti dovranno arrivare su richiesta, una richiesta che sarà accolta solo a patto di auto-imporsi altri piani di austerity. Altre tasse, insomma. Il premier Monti, tempo fa, aveva scacciato l'ipotesi: "L'Italia non chiederà aiuti". Con il passare delle settimane la posizione si è ammorbidita: dopo il blocco iniziale, il professore ha aperto ai possibili aiuti. Chi invece non ha dubbi e gela gli italici entusiasmi è il quotidiano economico della City londinese, il Financial Times, che scrive senza indugi che "le difficoltà crescenti obbligheranno l'Italia a valutare una richiesta di soccorso all'Unione europea attraverso l'acquisto di bond". Secondo il FT, "il peggioramento della situazione economica e gli alti costi del debito spingono alti esponenti del governo italiano ad avvartire che il Paese potrebbe avere bisogno di applicare il programma di acquisto dei bond dell'Unione Europea entro la fine dell'anno, in cambio dell'implementazione di ulteriori dure riforme economiche". Il FT, insomma, boccia l'operato di Monti e ci condanna a un futuro di ulteriori tasse.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    07 Settembre 2012 - 10:10

    Strano paese il nostro, se il FT boccia la politica economica di B., il giorno dopo titoloni su tutti i giornali e la notizia finisce in prima pagina su tutti i telegiornali. Se il FT boccia Mariuccio, cosa che ha già peraltro fatto in passato, cosa che suona come una stroncatura, tutti zitti. Notizia da terza pagina! Cari cittadini la situazione non è affatto rosea. I media in questi giorni sono così presi a parlare del tempo e impegnati a raccontarci la favoletta della ripresa imminente (a proposito ma non era B. il signore dell'informazione? e ora chi è? viste le panzane che ci vengono raccontate ogni giorno?) ma non dicono la verità. La ripresa non ci sarà ne quest'anno ne il prossimo anno, e le chiacchiere di Monti le pagheremo in soldoni sonanti domani. Guardate e ditemi, a parte la sciagurata riforma delle pensioni che ha impoverito il paese, quali altre riforme, vere,durature e reali, ha fatto il senatore a vita Monti? Il FT ha solo fotografato acriticamente la nostra realtà.

    Report

    Rispondi

  • ghino47

    06 Settembre 2012 - 21:09

    ad opera di Draghi e questo articolo del F.T. secondo me c'è una qualche correlazione. Se c'è una cosa ormai chiara è che i cittadini stanno morendo a causa dell'euro inoltre gli stati perdono sistematicamente sovranità. Draghi la BCE le agenzie di rating (americane) hanno distrutto le intere classi politiche dei paesi coinvolti, in verità operazione non difficile, la sola Germania ha resistito e addirittura guadagnato ma ora iniziano i problemi anche per loro. La Germania sarà la cartina al tornasole, se anche la Germania piegherà la testa significherà che questo potere mafioso-bancario-finanziario avrà vinto la sua partita. Chiaramente Monti è un loro burattino e questo potrebbe spiegare la richiesta di Monti ai tedeschi di "non farsi odiare" dai cittadini degli altri paesi. E' chiaramente una minaccia, come dire... non provate a fare i nazionalisti. Se la Germania rifiuterà questa mafia e dovesse decidere di uscire dall'euro allora veramente si potrebbe vedere la luce in fondo.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    06 Settembre 2012 - 21:09

    Niente niente sei rimasto in arretrato con la finanza. Chissà cosa insegnano oggi alla Bocconi? Auto pensionati,faresti miglior figura.

    Report

    Rispondi

  • marco1927

    06 Settembre 2012 - 19:07

    il grande bluff Italiano, talmente idiota che crede anche a quello che ha detto nei mesi scorsi sino ad oggi pomeriggio, che genio mancato.... trovare altre parole per discutere questo individuo dopo tutto quanto ho scritto è difficile e sono stanco. mi ha veramente rotto i coglioni!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog