Cerca

"Whistleblowing"

Oggi la delazione
entra in banca

Bankitalia promuove un nuovo strumento: ogni dipendente degli istituti potrà denunciare operazioni scorrette (protetto dall'anonimato)

Oggi la delazione
entra in banca

La delazione entra in banca. Il termine preciso è "whistleblowing", ossia fischio d'allarme. Una traduzione esatta, in italiano, non c'è. Ma la sostanza è quella scritta: delazione. Si tratta di uno strumento già utilizzato in altri paesi e che ora la Banca d'Italia vuole introdurre nelle procedure di vigilanza interna alle banche. In sostanza, ogni dipendente di qualsiasi livello potrà denunciare operazioni scorrette, irregolari o pericolose di cui siano a conoscenza. 

Negli altri paesi - La nuova norma è tra le molteplici inserite da Palazzo Koch nel documento sulle nuove disposizioni di vigilanza prudenziale, che da pochi giorni è stato sottoposto alla consultazione pubblica. Nel documento viene sottolineato come le autorità di vigilanza bancaria di diversi paesi abbiano già autorizzato le banche a questo tipo di procedure interne che consentano ai loro dipendenti di segnalare eventuali violazioni delle regole. Il metodo è già applicato in Gran Bretagna e Olanda, mentre negli Stati Uniti il "whistleblowing" è una pratica diffusa anche nelle imprese.

La riservatezza - Per garantire il corretto funzionamento della nuova procedura, però, è necessario garantire la riservatezza di chi compie la denuncia. Quindi, nella gerarchia bancaria, chi riceve la segnalazione "non deve essere gerarchicamente subordinato all'eventuale soggetto segnalato. Inoltre, chi farà la segnalazione, dovrà "dichiarare se ha un interesse privato collegato alla segnalazione". Nel caso in cui chi effettua la segnalazione "sia corresponsabile di una criticità, il soggetto segnalante deve, compatibilmente con la normativa applicabile, avere un trattamento privilegiato rispetto agli altri corresponsabili". I pentiti, di fatto, da oggi si troveranno anche nelle banche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    21 Settembre 2012 - 21:09

    Già esiste una legislazione in tal senso. Ora sara' rafforzata. Parlare di delazione mi sembra esato. E' come se, a conoscenza di un reato, si dica ''io non faccio la spia...''. Ed é reato anche quello.

    Report

    Rispondi

  • ghino47

    19 Settembre 2012 - 23:11

    leggo chiscrive che sarebbe come se un carabiniere non denunciasse un ladro, di paragonare impiegati di una azienda privata a pubblici ufficiali. Non c'è che dire la stampa riesce a far fare ragionamenti assurdi. Se ci sono operazioni scorrette, cioè illegali, o la banca la rifiuta o si prende la responsabilità del caso. Ci sono già leggi che controllano movimenti bancari sospetti o anomali. Non sono le operazioni in se stesse che vorrebbero essere segnalate ma movimenti di denaro più o meno rilevanti. Chi scrive che dovrebbero denunciare provi ad andare a cambiare un assegno di una certa importanza, ma neanche tanta, senza avere documentazioni che giustifichino quel movimento di denaro e poi vediamo cosa succede. Molto più semplicemente potrebbe succedere che per fare qualcosa alla fine si aggiunga qualche regalo a chi di dovere. Quando ti controllano i soldi ti controllano la vita ma è chiaro che chi non ne ha e chi ha odio per chi li ha questo non lo capisca.

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    19 Settembre 2012 - 20:08

    ..e' da sempre lo strumento preferito dai regimi totalitari,che bisogna pur dirlo conoscono benissimo la bassezza dell'animo umano e quanto l'uomo sia un legno storto.Nel contesto del sistema di democrazia apparente nel quale gli italiani vivono,mi sembra normale che monti ed i suoi pretoriani ricorrano anche a questo.Leggetevi 1984 di orwell,vedrete quante profetiche verita' vi son descritte,e poi pensate alla schifosa realta' che vi fanno o vi piace vivere

    Report

    Rispondi

  • sempre-CDX

    19 Settembre 2012 - 18:06

    caro scienziato, NON ho detto che non serve denunciare, ma lasciavo limpidamente intendere (anche ai meno intelligenti) che servirebbe inventarsi meccanismi più efficenti .......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog