Cerca

Eurocrisi

Juncker: "Grecia fuori dall'Euro è tecnicamente possibile"

Ma il presidente dell'Eurogruppo avverte: "I rischi politici sono imprevedibili"

La Grecia non lascerà la zona euro, ma "tecnicamente una sua uscita è possibile" e i rischi politici "sono imprevedibili". Lo ha affermato il presidente dell’Eurogruppo Jean-Claude Juncker, alla vigilia di nuovi colloqui ad Atene con le autorità greche, previsti per mercoledì. "Non penso che accadrà", ha detto Juncker a una domanda del giornale austriaco Tiroler Tageszeitung Austrian su un’eventuale uscita della Grecia dalla zona euro; poi ha aggiunto che "se la Grecia rifiutasse un consolidamento del bilancio e delle riforme strutturali, allora dovremmo considerare la questione". "Ma siccome credo - ha continuato Juncker - che la Grecia intensificherà gli sforzi per adempiere i suoi obblighi, non ci sono ragioni per credere che sia possibile lo scenario di una sua uscita". Comunque per Juncker un’uscita "non sarebbe concepibile politicamente e avrebbe dei rischi imprevedibili". Il presidente dell’Eurogruppo   incontrerà mercoledì ad Atene il premier greco Antonis Samaras, che poi andrà venerdì a Berlino per incontrare Angela Merkel e a Parigi da Francois Hollande.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog